Fabbro Milano 24 ore su 24

 

Clicca e chiamaci al 331.2526149

 serratureHai bisogno del pronto intervento di un fabbro specializzato per la risoluzione immediata di un serio problema di casa e per riparazioni urgenti a Milano o in provincia? Può accadere di non riuscire ad entrare nella propria abitazione per colpa di una serratura rotta, di una porta blindata difettosa o un cancello automatico non funzionante. Oppure potrebbe servire la sostituzione o la riparazione immediata di una finestra, di serrande, avvolgibili, tapparelle o di altri tipi di infissi. Sei rimasto chiuso fuori casa per una porta bloccata? A volte capita di avere necessità simili nei momenti più impensabili, durante la notte o le festività, ad agosto o la domenica.

Noi di FABBRO-MILANO-24ORE.COM siamo a tua completa disposizione tutto l'anno, 24 ore su 24, dunque anche durante la notte o nei giorni festivi, per venire incontro a tutte le tue esigenze. Inoltre su questa pagina potrai scoprire ogni settimana tutte le news sui lavori da noi svolti e sulle ultime novità del settore.

Trova il tuo fabbro in tutti i quartieri di Milano.

Scopri tutti i nostri servizi fabbro a Milano.

 

Fabbro Milano News

 

 

3 gennaio 2017 - Posted by Admin

Le pensiline per ingressi

 

Pensiline per ingressi a Milano: 339.3817537Le pensiline per ingressi si possono trovare in svariati modelli sul mercato del settore, si differenziano sia per quanto concerne la varietà dei materiali che dei modelli. Le pensiline in acciaio ad esempio sono certificate per carico neve fino a 200 Kg/m2, spinta del vento pari a 100 Kg/m2 e resistenza alla nebbia salina di 500 ore. Le mensole portanti sono in acciaio inox, il tutto preservato da un rivestimento in polvere poliesteri. Sono presenti sul mercato tanti modelli, pensiline innovative che conferiscono accoglienza a qualsiasi ingresso, può essere installata su ingressi, finestre, balconi e ovunque ci sia necessità di un riparo da pioggia, grandine e neve. Tali pensiline sono resistenti, sono robuste e salde innanzi agli agenti atmosferici. Le pensiline hanno bisogno di poca manutenzione.

Ci sono dei modelli di pensiline, dai modelli più classici in ferro battuto a quelli più all'avanguardia, anche dal punto di vista del design. Si possono combinare molteplici materiali: acciaio, vetro e poliestere. Tutte le versioni utilizzano un sistema modulare formato da una pensilina base, che può essere impiegata da sola o con uno o più elementi aggiuntivi. Si può optare anche per l’utilizzo di decori, prediligere modelli sempre in acciaio inox, in tali pensiline il disegno dei supporti in acciaio è dato da una tessitura di linee dalle forme ispirate ad una foresta urbana che produce alternanze di vuoti e di pieni, di luci e di ombre. Molto richieste sono inoltre le tettoie copri porta e le pensiline e pergole in policarbonato. La pensilina in policarbonato vengono impiegate per numerose applicazioni: coperture residenziali come area auto/moto, giardini, passaggi pedonali, area gioco bambini.

Ma anche per coperture commerciali come ad esempio area fumatori, carico e scarico, attesa clienti e deposito, bar e aree antistanti al negozio, cicli e motocicli. La copertura risulta essere solida grazie ai materiali impiegati, la zona coperta si presente trasparente grazie al tetto in vetro. Persino le pensiline in vetro sono facilmente componibili, infatti il sistema modulare con tiranti consente di coprire spazi di grandi dimensioni. Anche la pensilina in vetro può essere personalizzata in base alle richieste del cliente. Ad esempio una pensilina molto particolare è quella dalla forma a spiovente. Per l’installazione delle pensiline per ingressi puoi rivolgerti alla nostra azienda, i nostri tecnici specializzati si recheranno presso la sede da te richiesta per effettuare il montaggio a regola d'arte della pensilina.

 

20 dicembre 2016 - Posted by Admin

Grate di sicurezza a scorrimento verticale

 

Grate a scomparsa verticale a Milano: 339.3817537Le grate di sicurezza a scomparsa verticale sono una soluzione per la protezione passiva della casa. Salvaguardare la sicurezza di casa è un diritto e un dovere nei confronti della propria famiglia e di sé stessi. In genere il sistema di sicurezza passivo è quello principale in un’abitazione, ma anche il meno dispendioso sotto il profilo economico. Per sicurezza passiva intendiamo: porte blindate, infissi antieffrazione, inferriate di sicurezza. Oltre ad essere un deterrente anche solo di visivo, le inferriate di sicurezza sono senz'altro un'ottima protezione per la tua casa.

Tuttavia in tanti casi comportano modifiche al prospetto dell'edificio non consoni all’estetica del palazzo. Per superare questo problema sono state realizzate da aziende del settore le inferriate scorrevoli a scomparsa. Queste necessitano dell'utilizzo di uno speciale controtelaio a scomparsa, idoneo sia per le nuove costruzioni sia per gli edifici con murature esterne non portanti, ma impossibili da utilizzare in contesti storici con presenza di edifici in muratura.

Grate di sicurezza a scomparsa verticale

Un’ottima soluzione attuabile in qualunque contesto e davvero risolutrice è data dalle grate di sicurezza a scomparsa verticale. Questa tipologia di grata è perfetta sia in contesti residenziali, come appartamenti, attici e ville, ma anche a esercizi commerciali, dove, oltre a garantire una maggiore sicurezza rispetto alla classica saracinesca, consente anche una maggiore visibilità all'interno dell'esercizio commerciale stesso.

Tale sistema, fruibile per porte, finestre e lucernai, consiste nella possibilità di incassare la grata all'interno di un cassonetto. Si tratta infatti di un monoblocco costituto dal cassonetto, dalle guide di scorrimento verticale e da una grata motorizzata bloccabile con serratura a doppia mappa, con blocco bilaterale orizzontale, attraverso aste composte da tondo trafilato da 10 mm l'inserimento, laddove è previsto, di rinforzi verticali. Il monoblocco è in lamiera zincata 12/10, con cassonetto provvisto di ispezione frontale ed è rivestito internamente con polietilene espanso adesivo.

Esistono inoltre le grate di sicurezza esterne con la tapparella interna. Così, a differenza di altri sistemi che ingombrano e scuriscono gli ambienti, essere rendono possibile vivere l'abitazione fruendo della massima luminosità e libertà. Il cassonetto è in grado di contenere non solo l'inferriata ma anche la tapparella senza alcun intralcio. Se in fase di sopralluogo del fabbro emergono condizioni particolari, come l’esistenza di travi emergenti o muri di ridotto spessore, si può ricorrere al monoblocco con grata esterna, cassonetto e tapparella interna.

 

13 dicembre 2016 - Posted by Admin

La manutenzione degli infissi esterni in legno

 

Infissi in legno a Milano: 339.3817537Il legno è un materiale funzionale ed esteticamente prezioso, conferisce calore e comfort anche solo alla vista. È però senz'altro un materiale che richiede una specifica manutenzione per poter mantenere inalterate le sue caratteristiche il più a lungo possibile nel tempo. Dunque gli infissi esterni in legno, ovvero i telai delle finestre, gli scuri, le persiane e, nelle case più recenti, anche le tapparelle, richiedono una manutenzione attenta e costante, in quanto la loro costante esposizione agli agenti atmosferici a lungo termine causano un notevole deterioramento.

Le patologie più ricorrenti negli infissi in legno sono:

- L'aggressività di insetti xilofagi: i tarli, le termiti causano fori e gallerie nella superficie o nella sezione del legno, che nei casi più gravi possono causare la completa distruzione degli elementi più minuti.
- Attacchi di uccelli: questo problema riguarda soprattutto le case in montagna utilizzate solo nei mesi estivi, perché il picchio durante l'inverno può crearsi il nido traforando gli infissi.
- L'insorgere di funghi: se il clima è umido un infisso può essere attaccato dai funghi.
- Continui cicli stagionali di umidità e successivo essiccamento, causa di fenditure da ritiro, screpolature e perdita di contatto tra i diversi pezzi di un infisso.
- Cause meccaniche o accidentali, come incendi, scarsità di manutenzione, utilizzo prolungato nel tempo.

Per apportare riparazioni e manutenzione agli infissi in legno questi devono essere prima di tutto smontati, il professionista che possiamo fornirvi deve appurare lo stato di conservazione dei cardini e del vano della finestra, facendo le sue valutazioni in merito agli interventi da eseguire. Se magari è necessario effettuare dei ritocchi all'intonaco e alla rimessa in squadro del telaio fisso. Poi esaminare la funzione protettiva data dalla verniciatura superficiale, che negli edifici tradizionali è quasi sempre opaca e coprente. Per gli infissi moderni si tende invece a preferire un prodotto trasparente, tale da non nascondere ma addirittura esaltare il colore naturale e le venature del legno.

 

6 dicembre 2016 - Posted by Admin

Che cos'è l'effetto Corten?

 

Effetto Corten a Milano: 339.3817537Che cos'è l'effetto Corten? La peculiarità di questo materiale è la sua alta resistenza alla corrosione e alla trazione. Infatti elementi come le statue da esterno ad esempio, ritrovavano nel Corten il materiale più adatto a resistere all'azione erosiva degli agenti atmosferici. Dal punto di vista estetico tale materiale si rivela ottimo per le realizzazioni ex-novo, così come per il recupero e restauro di edifici antichi. Grazie a tutte queste proprietà estetiche e fisiche, oggi il Corten viene impiegato per la realizzazione di serramenti resistenti ed esteticamente molto in voga.

L'ossidazione naturale del metallo che si verifica a contatto con l'aria non intacca il materiale perché si ferma per creare una protezione stabile, cioè una patina dal colore molto particolare che consiste nella caratteristica estetica del Corten. E lavorando su questa proprietà, cioè velocizzandone il processo con particolari bagni ossidanti, che si consegue un materiale molto particolare per gli arredamenti moderni.

I vantaggi di cui si può fruire con i serramenti prodotti in Corten sono molteplici:

• un'elevata resistenza strutturale con una indeformabilità nel tempo;
• un coefficiente di dilatazione limitata;
• una conduttività termica al limite, basti pensare che è di ben quattro volte più bassa di quella dell'alluminio;
• una resistenza alla corrosione anche in situazioni critiche, fino a 10 volte rispetto ai normali acciai;
• una durata nel tempo assicurata e bassi costi di manutenzione;
• la sua ecologicità, infatti è un materiale riciclabile al 100%.

Per l'installazione di infissi al corten contatta pure la nostra azienda, un tecnico esperto si recherà a casa tua ed eseguire il lavoro in maniera ottimale.

 

29 novembre 2016 - Posted by Admin

L'importanza della manutenzione per la sicurezza dei cancelli elettrici

 

Cancelli elettrici Milano: 339.3817537I cancelli con dispositivi di apertura e chiusura elettronica sono ormai una realtà diffusa nella maggior parte delle abitazioni private e dei condomini. Nonostante ciò questo tipo di impianti necessità di un costante controllo e di una periodica manutenzione per preservarne la funzionalità. In tanti sottovalutano l'alto livello di pericolosità connesso a questa tipologia di impianto. Pare infatti che gli incidenti provocati dal malfunzionamento di cancelli vedano protagonisti in particolar modo i bambini e sono causati da problemi meccanici. Il fenomeno coinvolge sia gli spazi domestici sia l'ambiente di lavoro. La manutenzione di porte e cancelli elettrici in forma preventiva diminuisce in maniera sostanziale la percentuale di guasti.

La sicurezza dei cancelli è obbligatoria

La sicurezza del cancello o della porta automatica non è un opzione, ma un dovere che fa parte delle responsabilità di amministrazione di un immobile da parte del proprietario o dell'amministratore se si è in ambito condominiale, responsabile in prima persona in caso di incidente o malfunzionamento.

Le principali norme e direttive sui cancelli a cui far riferimento:

- la Norma UNI EN 12341-1, che stabilisce i requisiti di sicurezza che devono essere osservati dal costruttore di cancelli in fase di progettazione
- le Norme UNI EN 12453 e UNI EN 12445 che determinano i requisiti di sicurezza e i metodi di prova da osservare nel corso dell'installazione.
- la Direttiva Prodotti da Costruzione (CPD) del 2005, in seguito surrogata dal Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) nel 2013, che vincola il costruttore di chiusure automatiche ad inserire la marcatura CE sull'impianto. L'amministratore di condominio deve pretendere che vengano rispettate tutte le norme sulla progettazione e montaggio dei cancelli elettrici; poi, deve esaminare che tali requisiti vengano conservati nel tempo.

Per questo, una volta messo in opera e collaudato, il cancello deve avere un fascicolo che sottoscriva i seguenti requisiti:

- notificazione di conformità dell'impianto
- elenco e conformità della componentistica
- disegno dell'impianto automatizzato
- schema elettrico
- libretto di installazione
- targa con marcatura CE
- registro di istruzioni per la manutenzione ordinaria.

Il registro di istruzioni consiste in uno dei documenti più importanti in quanto scandisce i provvedimenti a cui far fede affinché i requisiti di sicurezza perdurino il più a lungo possibile.

Per far eseguire interventi di manutenzione preventiva sul tuo cancello rivolgiti solo a personale specializzato, in tal caso puoi contattare la nostra ditta confidando nella nostra esperienza pluridecennale nel settore.

 

22 novembre 2016 - Posted by Admin

Recuperare spazio con le porte roto traslanti

 

Porte rototraslanti a Milano: 339.3817537Le porte con apertura rototraslante sono un'alternativa perfetta per eliminare i problemi di spazio in abitazioni dove la porta ostruisce il passaggio. Le case moderne spesso sono contraddistinte da spazi angusti che limitano la scelta delle porte di accesso ai diversi vani della casa. L'esigenza di migliorare gli spazi limitando l'ingombro dell'anta di una porta tradizionale può agevolare una buona organizzazione della cucina, o consentire di avere un bagno più spazioso dove installare una vasca, o ancora un disimpegno più comodo. L'opzione ideale, per evitare l'installazione della porta tradizionale, pieghevole o scorrevole è offerta dalla porta rototraslante che, nelle abitazioni con difficoltà e ristrettezza di spazi, è un sistema rivoluzionario in grado di eliminare gli ingombri e accrescere gli spazi.

Peculiarità delle porte rototraslanti

Le porte rototraslanti alla vista sono simili alle porte tradizionali, formate da un solo pannello, quella che muta è il tipo di apertura. La peculiarità della porta rototraslante consiste in un meccanismo che, nel corso dell'apertura e chiusura, le consente di ruotare e traslare allo stesso tempo. La porta, a differenza del modello tradizionale, non è incernierata sul fianco, ma ruota su di un perno centrale che scorre lateralmente. Il funzionamento a spinta è semplice come quello di una qualunque altra porta ad un battente. La porta rototraslante inoltre, dà l'opportunità di apertura su tutti e due i lati, rendendo possibile l'entrata e l'uscita dallo stessa stanza sempre spingendo l'anta. Tale soluzione è indicata specie per le persone diversamente abili e estingue le problematiche relative alle vie di esodo anche negli edifici pubblici.

Le porte rototraslanti presenti sul mercato sono molto innovative, la loro realizzazione avviene con una grande attenzione per l'innovazione e la ricerca sia nel design che nella tecnologia, per offrire la miglior qualità, proponendo soluzioni su misura, per soddisfare le varie necessità del cliente. La predilezione per una porta rototraslante può essere attribuita sia alla necessità di movimento all'interno di spazi angusti ma anche alla originalità del design che conferisce uno stile unico sia in interni classici che moderni.

Per l'installazione delle porte rototraslanti puoi contattare la nostra ditta, un nostro esperto si recherà presso la tua abitazione per effettuare al meglio il lavoro commissionato.

 

15 novembre 2016 - Posted by Admin

Porte blindate in gres porcellanato

 

Porte blindate in gres porcellanato a Milano: 339.3817537Le porte blindate più moderne oggi si possono avere addirittura con il rivestimento in gres porcellanato, lo stesso utilizzato in pavimenti e pareti, omologando così l'ambiente. Le porte blindate, oltre ad essere caratterizzate da una serie di elementi strutturali, presentano anche due pannelli, uno esterno e uno interno, che può essere scelto in base al proprio gusto e personalizzato. Le linee di porte blindate che in assoluto stanno spopolando sul mercato sono delle porte di sicurezza con finiture diverse e variabili tra l'acciaio, il legno, lo specchio, porzioni di vetro, gres porcellanato e tanti altri materiali. La loro produzione, naturalmente oltre all'alta qualità dei materiali assicura all'utente un ottimale isolamento acustico, termico, aria, acqua e vento.


Tali porte blindate inoltre sono certificate e sostenibili e si distinguono per l'originalità delle forme. La sicurezza è garantita al 100% per la certificazione antieffrazione, l'inserimento del vetro blindato, l'uso di cilindri europei di notevole livello, tre chiavi che consentono di mutare la cifratura della stessa, la masterizzazione della chiave. Queste porte presentano una struttura industriale ma un cuore artigianale che rende possibile realizzare un prodotto personalizzato, su misura e anche su disegno del cliente, con rivestimenti uguali a quelli della parete: porte blindate in gres porcellanato.

Qualsiasi tipologia di porta di sicurezza può essere prodotta con un'unica anta. Sono disponibili delle porte parete a filo muro creando così superfici continue che hanno in comune lo stesso ideale estetico. Esistono delle porte blindate di sicurezza date da settori componibili rivestibili in diversi materiali, tra cui il gres porcellanato, che coniuga l'effetto scenico ed estetico alla sicurezza, eleganza, protezione.

Per l'installazione di queste innovative porte blindate in gress porcellanato puoi contattare la nostra azienda. Un nostro tecnico specializzato si recherà a casa tua per eseguire il lavoro in tempi brevi.

 

8 novembre 2016 - Posted by Admin

Inferriate per finestre

 

Inferriate per finestre a Milano: 339.3817537Purtroppo salvaguardare la propria abitazione diventa sempre più faticoso, in quanto il fenomeno dei furti in casa sta aumentando a dismisura e le effrazioni negli appartamenti si verificano a tutte le ore del giorno. Tra le possibili misure di sicurezza passiva che si possono adottare troviamo le inferriate per finestre, che sono un complemento di protezione essenziale. Se installate a regola d'arte, grate di sicurezza e porte blindate sono il primo ostacolo fisico contro i malintenzionati. Assicurati la massima tutela! A tal proposito è molto importante che le grate per finestre siano montate da fabbri esperti che possano verificare il buon esito della posa. Se hai esigenza di un bravo fabbro puoi rivolgerti alla nostra ditta, saremo lieti di soddisfare al meglio le tue esigenze in fatto di sicurezza.

Un fabbro qualificato è imprescindibile per un lavoro eseguito ad opera d'arte. Sono infatti numerose le problematiche nel corso dell'installazione di grate di sicurezza: l'esistenza di spazi ristretti, l'installazione di zanzariere oppure di oscuranti, cappotti esterni, dei fori luce fuori misura, forme irregolari nella muratura o l'applicazione di inferriate in taverne o box auto. È fondamentale che le inferriate antintrusione siano rispettose dei regolamenti condominiali vigenti e che garantiscano il maggior passaggio di luce all'interno degli ambienti. Per far sì che le inferriate siano garanti della nostra incolumità devono essere prodotte seguendo i più alti standard di sicurezza antieffrazione, ovvero in classe tre e quattro. Devono essere costruite con materiali di eccelsa qualità in termini di robustezza e adattabilità alle differenti situazioni abitative.

Le inferriate possono essere realizzate anche su misura, oltre ad esistere una notevole gamma di modelli dalle misure standard. Le inferriate per finestre, che siano ad anta fissa o con tecnologia doppio snodo per facilitare l'apertura verso l'interno o l'esterno, sono la soluzione ideale soprattutto nei vani dove sono presenti persiane o altri oscuranti. Esistono sul mercato inferriate con doppio tubolare rinforzato, trafilati verticali in acciaio pieno e traversi orizzontali, la loro tenuta a svariati tentativi di scasso è garantita! È possibile fare montare un modello di inferriata con serratura a doppia mappa antintrusione e maniglia removibile. Può essere poi provvista di moduli snodabili apribili sia verso l'interno sia verso l'esterno, soluzione eccellente in caso di installazione con persiane e oscuranti.

 

1 novembre 2016 - Posted by Admin

Porte salvaspazio

 

Porte salva spazio a Milano: 339.3817537Se non hai lo spazio per l'apertura di una porta tradizionale a battente, la soluzione ottimale rimane la porta scorrevole che se aperta svanisce nel muro. Si può verificare che non ci sia lo spazio per ospitare nella tramezza il controtelaio, cioè la struttura metallica su cui si muove la porta quando viene aperta. Se non c'è dunque bisogna ricorrere a delle alternative. Per quanto riguarda la porta scorrevole, sono stati ideati dei modelli che riducono lo spazio occupato dal controtelaio. La porta è costituita da due pannelli di cui uno scompare all'interno di un controtelaio di dimensioni ridotte e l'altro si apre a battente. Tale soluzione è attuabile su tramezze di forati. Nel caso in cui non ci sia proprio spazio per il controtelaio, si possono adoperare altri tipi di porte.

Un'alternativa potrebbe essere data dalle porte pieghevoli, costituite da un normale telaio diviso in due ante uguali o asimmetriche, che scorrono su un binario speciale posizionato sulla parte superiore e che sono munite di cerniere a scomparsa regolabili. Alcuni utenti non apprezzano le porte composte da più pannelli, non mancano nuove idee. La porta con i due pannelli implica una riga verticale visibile al centro della porta. Alla vista si presenta come una porta tradizionale, composta da un unico pannello, identica alle altre porte dell'appartamento. Diversa però è l'apertura, la sua peculiarità infatti emerge nel suo meccanismo che, durante l'apertura e chiusura, le consente di ruotare e traslare allo stesso tempo.

Non è incernierata sul fianco come le porte classiche, ma gira su un perno centrale che scorre lateralmente. Il meccanismo a spinta è comodo come quello di una qualsiasi altra porta a battente. La porta roto traslante ha poi la possibilità di apertura su entrambi i lati, rendendo possibile avere accesso e uscire dallo stesso locale sempre spingendo l'anta. Quest'ultima soluzione sarebbe perfetta per persone con difficoltà motorie. Per l'installazione delle porte salvaspazio a casa tua contatta pure la nostra azienda, un nostro tecnico esperto si recherà dove avrai necessità ed eseguirà il lavoro da te richiesto alla perfezione.

 

25 ottobre 2016 - Posted by Admin

Serrature a trappola per la tua porta blindata

 

Serrature a trappola a Milano: 339.3817537La sicurezza della propria casa è indubbiamente una priorità, specie perché è il luogo che preserva la famiglia. È essenziale proteggerla iniziando a rendere sicuro l'ingresso principale, infatti molti utenti hanno deciso di far installare una porta blindata dotata da una serratura all'altezza, in grado di ostacolare eventuali tentativi di intrusione, scassi e furti. Ma quale serratura prediligere per sentirsi davvero al sicuro quando siamo in casa o essere certi di aver fatto di tutto per mettere in sicurezza la casa quando siamo fuori?

Le serrature provviste di un blocco antieffrazione sono denominate trappola o a trappola. Questo modello consiste in innovazione delle usuali serrature per porte blindate. La trappola ha un sistema capace di bloccare sempre la serratura quando e qualora venisse sradicato il cilindro con la forza da parte dei ladri. Così rende impossibile l'ingresso e mette in fuga i malintenzionati. Ciò non significa che dopo un tentativo di scasso la serratura sia da sostituire: ci sono modelli reversibili in grado di tornare come prima solo con il semplice inserimento della chiave nella toppa o all'intervento di un tecnico esperto; altri invece sono irreversibili, salvaguardano la casa dal furto ma poi devono essere surrogati, purtroppo con l'incombenza di dover sostenere ulteriori spese.

La trappola antieffrazione si è rivelata ad oggi uno dei sistemi più sicuri, capace di far fronte alla tentata intrusione ed è facile da installare al posto di serrature di porte blindate più usuali. Lo sblocco della serratura a trappola può avere luogo anche senza interventi eccessivi. È consigliato dotare la propria porta blindata di serratura a trappola qualora il cilindro europeo o il defender siano anti estrazione.

Per l'installazione di una serratura a trappola per la tua porta blindata affidati ad un fabbro esperto e qualificato in questo specifico settore come i nostri professionisti, la sicurezza dei tuoi cari e della tua casa deve essere prioritaria.

 

18 ottobre 2016 - Posted by Admin

Il parquet prefinito

 

Parquet prefinito a Milano: 339.3817537Un pavimento in parquet fa la differenza, perché conferisce calore e suggestione all'abitazione. Particolarmente in auge negli ultimi tempi se ne è diffuso molto l'utilizzo in ambito domestico, tanto che esso è diventato determinante per rendere più caldo ed elegante ogni interno. Prediligere un colore piuttosto che una tipologia di parquet da adoperare è sempre molto difficile e inoltre si va incontro ad alti costi di preparazione del sottofondo e della posa per i listelli in massello.

Il parquet prefinito però ha la peculiarità di essere da subito calpestabile. Non richiede infatti lamatura o verniciatura questa tipologia di pavimento in legno, costituita da tavole finite sulla superficie già in fase produttiva. Generalmente chiamato anche multistrato, si differenzia in sezione dalla tipologia tradizionale.

Ogni listone si compone di uno o più strati di supporto sul fondo, costruiti con un legno soprannominato povero, come un listellare impiallacciato o con derivati del legno, e uno strato nobile in legno pregiato (di calpestio), con un spessore tra i 3,5 mm e i 6 mm, secondo le prescrizioni contenute nella norma UNI EN 13756, di solito già verniciato, con lacca opaca trasparente, indurita con trattamento a raggi UV, per assicurare una forte resistenza all'deterioramento, e quindi immediato per la posa. Per la messa in opera di un tale pavimento bastano appena un paio di giorni e anche il costo è molto inferiore.

Il prezzo finale del parquet è riconducibile all'essenza dello strato nobile del legno, dal disegno delle venature e dal colore che accrescono il suo valore e pregio, oltre che dalla lunghezza dei listoni. Per quanto concerne la posa, i parquet a due strati vengono messi in opera dal tecnico con l'impiego della colla, mentre per quelli multistrato, si preferisce la posa flottante. Per le due tipologie di posa è bene osservare degli accorgimenti: nel primo caso, meglio scegliere collanti il più possibile ecologici. Nel secondo caso invece, va tenuto presente il problema del rumore di calpestio con la posa di un buon materassino assorbente di poliuretano espanso. In seguito si adagiano i listoni di parquet per ricoprire gradualmente l'intera superficie destinata alla posa.

Dal punto di vista del disegno i listoni possono essere posati in modi differenti:

- a plancia unica;
- a 2 file di listoncini;
- a plancia unica con inserti scuri o chiari a listelli (tipo navale);
- a spina di pesce.

Per posare il parquet a casa tua rivolgiti con fiducia al nostro servizio.

 

11 ottobre 2016 - Posted by Admin

Zanzariere magnetiche

 

Zanzariere magnetiche a Milano: 339.3817537Per contrastare la presenza fastidiosa delle zanzare bisogna individuare la soluzione giusta. Le zanzariere magnetiche risultano essere molto funzionali e pratiche, in quanto si conformano a qualsiasi tipologia di finestra e si chiudono semplicemente mediante la calamita. Esse sono innovative, economiche ed efficienti, ideate per chiudersi da sole per mezzo di magneti. Sono incluse nella categoria di zanzariere mobili, molto diffuse sul mercato e con qualità di materiali diversi: fibra di vetro rivestita di PVC, inalterabile agli strappi e facile da pulire.

Le zanzariere magnetiche presentano la peculiarità di richiudersi da sole tramite delle calamite che, collocate su due lembi opposti, ad una data distanza l'una dall'altra, si attraggono mantenendo chiusa la struttura e rendendo possibile una regolare apertura al passaggio di una persona. Le zanzariere con magneti sono costituite da una rete a maglia sottile che ostacola il passaggio delle zanzare, i due bordi sono tenuti insieme da una serie di calamite messe a distanza costante e queste si attraggono mantenendo chiusa la zanzariera e al passaggio di una persona si aprono facilmente. Dopo il passaggio, i lembi si riattaccano per caduta e si attraggono di nuovo con i magneti che assicurano una chiusura rapida, evitando di doversi ricordare ogni volta che si esce di richiuderle.

Tipologie di montaggio

La tenda anti-zanzare di tipo magnetico si può installare su ogni genere di stipite di porte - finestre, siano esse in legno, metallo oppure alluminio e a seconda del materiale ci sono differenti tipologie di montaggio, ad esempio quella con chiodini, velcro adesivo o fermagli adesivi. La versione con il velcro adesivo è molto usata in quanto semplice da installare e non rovina la struttura dell'infisso al quale è attaccata così come anche la tipologia a fermagli adesivi, ancor meno invasiva. L'applicazione con velcro adesivo è semplice e veloce e comporta la collocazione della parte più dura del velcro nella traversa della finestra, facendola combaciare perfettamente. Poi si continua disporre l'altro velcro duro lungo gli stipiti della porta-finestra; la parte morbida, invece, è sempre adesiva al lembo superiore del tessuto della tenda per tutta la sua ampliamento e lungo i lati. Il modello a chiodini prevede al contrario dei piccoli fori sul telaio della porta-finestra, di solito in legno, ma permette di bloccare in modo stabile la struttura che resta solida per tutto l'anno.

 

4 ottobre 2016 - Posted by Admin

Installare la cassaforte in casa

 

Installazione casseforti a Milano: 339.3817537In casa può essere utile installare una cassaforte per salvaguardare i propri beni o documenti importanti. Spesso questo implica interventi di muratura e quindi il momento buono per pensarci è quando si stanno facendo lavori di ristrutturazione o manutenzione. Ci sono diversi tipi di cassaforte che si possono installare in casa, la prima cosa da considerare è se la si vuole inserire all'interno di un muro o dentro un mobile. Indubbiamente è essenziale in ogni caso saldare la cassaforte alla parete o al pavimento in modo che il ladro non riesca a staccarla.

Quando si compera una cassaforte bisogna stare attenti che abbia un sistema antieffrazione ma che sia anche ignifuga, in modo che possa resistere anche a un eventuale incendio. I modelli ignifughi presentano doppie pareti e doppia porta isolata con un'intercapedine piena di calcestruzzo. La cassaforte va fissata su materiali che siano inalterabili, ad esempio non il legno o il gesso, è preferibile prediligere se il calcestruzzo o la pietra dura.

Cassaforte a muro

Se si opta per il montaggio della cassaforte nel muro la prima cosa da stimare è lo spessore, che deve essere sufficiente: oltre allo spessore della cassaforte bisogna valutare ancora una decina di cm posteriormente. Di solito serve un muro di almeno 30 cm di spessore. Poi bisogna fare molta attenzione, prima di rompere, che in quel punto non passino tubazioni di impianti o cavi elettrici, e che non siano presenti pilastri strutturali. Il buco dovrà essere fatto un po' più largo dell'ingombro della cassaforte perché questa possa poi essere attaccata con malta, che andrà spalmata sulle pareti del foro prima dell'inserimento della cassaforte stessa. Per l'installazione di una cassaforte sicura in casa tua rivolgiti pure alla nostra azienda, un fabbro qualificato e specializzato nello specifico settore verrà ad eseguire il lavoro in tempi brevi.

 

27 settembre 2016 - Posted by Admin

Laterizi isolanti

 

Laterizi isolanti a Milano: 339.3817537Per isolare termicamente le costruzioni senza accrescere lo spessore perimetrale, i laterizi forati riempiti con lana di roccia consistono in un'interessante soluzione. Per avere le prestazioni di isolamento termico previste dall'odierna normativa è ormai invalso il ricorso a soluzioni come i cappotti termici, interni o esterni. Tali soluzioni, però, oltre che essere piuttosto costose, comportano un aumento degli spessori degli involucri esterni o una riduzione delle superfici interne. Per le nuove costruzioni è possibile avvalersi di laterizi forati riempiti di lana di roccia, dalle ottime prestazioni termiche, accoppiate a spessori ridotti.

Tale sistema si sostituisce alle prestazioni di coibentazione, avendo così l'opportunità di realizzare un edificio a basso consumo, evitando di servirsi dell'applicazione di ulteriori strati di materiale sull'involucro esterno. Il processo evolutivo che ha portato all'utilizzo di soli materiali naturali come laterizio e lana di roccia per isolare al 100% l'involucro edilizio. Una tavella in laterizio ad incastro, dello spessore di 10 cm, riempita in lana di roccia, che ha lo scopo di isolare termicamente ed acusticamente e di garantire continuità con la muratura in corrispondenza delle strutture. Fruibile sia per i telai in cemento armato che per le murature, questa soluzione è ottima per ostacolare fenomeni di ritiro, setolature, cedimenti e formazione di macchie o muffe, propri delle soluzioni ordinarie per l'isolamento dei ponti termici.

La tavella infagottata è stata ideata sia per palazzi recenti, che per interventi di riqualificazione di edifici preesistenti, ma anche come tamponamento in telai di legno o acciaio. Negli interventi sull'esistente, la tavella assicura non solo la riqualificazione energetica dell'edificio, ma consente di fabbricare un buon involucro per avere continuità di materiali, mentre per gli involucri leggeri è un resistente schermo alle dispersioni termiche, ai rumori e a fattori di deterioramento esterno come l'umidità, le muffe ed agenti atmosferici inquinanti.

 

20 settembre 2016 - Posted by Admin

Tetti in legno e risparmio energetico

 

Tetti in legno a Milano: 339.3817537Costruire il tetto di un'abitazione adoperando il legno comporta numerosi vantaggi che possono condurre ad un maggiore risparmio energetico. Infatti è sempre più preponderante l'esigenza di realizzare abitazioni ecosostenibili e anche il tetto è una componente essenziale della progettazione. Il tetto non presenta più solo l'esclusiva funzione di copertura, ma tramite l'evoluzione delle tecnologie costruttive e dei materiali ecocompatibili, il tetto può ora cooperare alle necessità del comfort abitativo, della salubrità e del benessere.

Il tetto in legno, in relazione alle consuete coperture in calcestruzzo, risulta molto più vantaggioso, innanzitutto per l'assoluta leggerezza a confronto e poi per le ottime proprietà termoisolanti ed igroscopiche. Il legno infatti consiste in un materiale isolante che limita le escursioni termiche e lascia traspirare il tetto, così da espellere gradualmente l'umidità. Si tratta dunque di una soluzione produttiva che assicuri un alto comfort termico, sia invernale che estivo, tramite il controllo dell'inerzia termica. In questo modo si limitano al minimo le dispersioni di energia conseguendo un notevole risparmio energetico. Altri importanti aspetti positivi del tetto in legno sono l'isolamento acustico, l'assenza di ponti termici oltre all'evidente gradevolezza estetica da rintracciare nella bellezza che resta invariata nel tempo e al calore di un ambiente accogliente.

Il disegno e la realizzazione di strutture e tetti in legno, sono in grado di offrire sicurezza e una lunga tenuta nel tempo. Oltre a garantire tutti i vantaggi tipici di questa soluzione costruttiva, i tetti in legno sono ideati e studiati a seconda delle esigenze di ogni singolo cliente ed in funzione dell'ubicazione dell'area dove si trova l'abitazione da realizzare. Per la realizzazione di tetti in legno puoi affidarti alla nostra azienda, un nostro team di falegnami, fabbri e tecnici specializzati si recheranno presso la tua abitazione per eseguire un lavoro perfetto.

 

13 settembre 2016 - Posted by Admin

Le vetrocamere

 

Vetrocamere infissi a Milano: 339.3817537Gli infissi esterni dotati di vetri costituiscono la parte dell'involucro edilizio più esposta alle variazioni termiche interne ed esterne che si susseguono nel corso delle stagioni e delle condizioni termiche interne generate dai sistemi di condizionamento. La percentuale media di superficie vetrata esposta in tal modo risulta circa il 70% della superficie totale dell'infisso, per cui si comprende che anche se la struttura portante dell'infisso è prodotta in modo ineccepibile tanto da contrastare le dispersioni termiche, emerge l'esigenza di creare superfici vetrate isolanti.

I vecchi infissi erano dotati di semplici vetri semidoppi formati da lastre di 4 mm di spessore, questi non erano certo idonei ad abbattere le dispersioni termiche. Una componente essenziale per l'ottimizzazione della termicità e dell'isolamento acustico degli infissi vetrati è dato dalla vetrocamera: si tratta di due lastre di vetro dello spessore che oscilla tra 4 e 5 mm, separate tra loro da una intercapedine di 9 millimetri, sigillata tramite una particolare canalina di alluminio che chiude tutti e quattro i lati di essa. Dentro la canalina vengono inseriti dei sali, preposti, dopo la sigillatura della vetrocamera, ad assorbire l'umidità così da evitare appannamenti nell'intercapedine.

La parte vetrata, proprio per offrire agli utenti un miglioramento ed evitare dispersioni termiche, è stata perfezionata con l'utilizzo di vetri basso emissivi, congiunti all'impiego di gas particolari, come l'argon, che costituisce una solida barriera alla dispersione termica verso l'esterno dell'edificio.

 

6 settembre 2016 - Posted by Admin

Ascensori esterni e normative

 

Ascensori da esterni a Milano: 339.3817537Ormai è divenuta una pratica consueta quella di dotare edifici storici, palazzine o villette isolate a più piani, di ascensori da esterni o montacarichi al di fuori della costruzione, magari in vetro e acciaio o con pannellature in alluminio. Molteplici infatti sono gli interventi, soprattutto nei centri storici delle città, legati alla installazione di ascensori esterni alla volumetria del fabbricato per rendere possibile il collegamento dei livelli in edifici che, per costruzione oramai datata o per motivi progettuali preliminari, ne risultano mancanti.
È possibile, senza troppe difficoltà, fruire di diverse e numerose tipologie di ascensori esterni e di conseguire il risultato sperato, con un'equilibrata combinazione tra l'estetica e la funzionalità dell'ascensore da istallare. Ma non di secondaria importanza, in questo caso specifico, si presenta l'aspetto legislativo e più precisamente un aspetto normativo, in riferimento alle distanze minime tra le costruzioni, regolate dal Codice Civile, da rispettare o a seconda del caso e, sulla necessità che è legata a queste istallazioni, di rispondere a specifiche esigenze delle persone disabili.

Per quanto riguarda questo aspetto, ed in particolare le esigenze dei portatori di handicap, la disciplina di riferimento è la Legge 9 gennaio 1989, creata per agevolare il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici. Questa normativa può offrire un criterio di interpretazione che risulta giustificato, anche in merito a eventuali dispute che facciano riferimento ad edifici esistenti, pur se rivolta a progetti relativi ai nuovi edifici.

Una sentenza del Consiglio di Stato nel dicembre 2012 ha stabilito che la messa in opera di un ascensore esterno non può essere inclusa nel concetto di costruzione e quindi non possono essere applicabili ad esso le disposizioni in tema di distanze tra gli immobili. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, che accoglieva l'appello degli istanti, si è precisato l'estraneità dell'ascensore oggetto della richiesta di permesso di costruire e quindi l'inapplicabilità ad esso delle disposizioni in tema di distanze dallo stesso poste. Più precisamente l'impianto di ascensore rientra tra i cosiddetti volumi tecnici, come quelli usati per le condotte idriche e termiche, o tra gli impianti strumentali alle esigenze tecnico-funzionali dell'edificio, per i quali non devono trovare attuazione le disposizioni in materia di distanze tra le costruzioni.

 

30 agosto 2016 - Posted by Admin

Basta ponti termici

 

Balcone coperto con vetrate a Milano: 339.3817537I ponti termici consistono in quei punti strutturali degli edifici in cui si riscontrano delle condizioni termiche differenti da quelle delle aree vicine, infatti si percepiscono dei flussi di calore più rapidi. Essi sono provocati in particolar modo dai differenti materiali che sono alla base della struttura. Si creano ad esempio nei punti di contatto tra il cemento armato e la muratura, o tra la muratura e gli infissi, così come tra l'involucro isolante che ricopre l'edificio e i punti di fissaggio di vari elementi.

Le conseguenze sono da ricondurre al raffreddamento delle zone più vicine, con relativa origine di condensa e muffe, e per di più una diminuzione della capacità isolante della parete. La formazione di un ponte termico può condizionare sfavorevolmente un sistema di isolamento e annullarne la funzione. Il fissaggio di carichi distaccati, che in genere ha luogo impiegando spessori in ferro o blocchi di legno, consiste in un altro fattore che può causare sospensioni negli isolamenti e quindi la creazione di ponti termici.

Bisogna adoperare un sistema di fissaggio termicamente isolato per carichi distanziati, ideale per applicazioni in edifici trattati con sistemi a cappotto. Così con il suo cono isolante, in nylon ad alte prestazioni, rinforzato con fibra di vetro, il flusso termico tramite la parte metallica del fissaggio viene troncato. Il cono, auto filettato, ottiene la propria sede tramite l'intonaco e l'isolamento nel corso dell'installazione. Ciò consente di contenere i costi di montaggio evitando di adoperare attrezzi specifici per eseguirlo. Il sistema di fissaggio può essere utilizzato con materiali differenti, come calcestruzzo, pietra naturale, mattone pieno, calcestruzzo alleggerito, mattoni forati.

 

9 agosto 2016 - Posted by Admin

Balcone coperto

 

Balcone coperto con vetrate a Milano: 339.3817537Sul balcone della tua abitazione può essere realizzata una copertura nei limiti della normativa e con molta attenzione ai regolamenti. La copertura che si può ricavare sul balcone di un appartamento può essere in una chiusura vetrata, che permette un maggiore sfruttamento dello spazio ma che deve seguire regole precise e normative specifiche.

Per poterla realizzare è necessario presentare in comune una dichiarazione di inizio attività, o in alcuni casi un permesso di costruire da parte di una ditta abilitata come la nostra e ottenere il permesso. Per le normative riguardanti i mq da chiudere con delle vetrate e le caratteristiche di progettazione bisogna rifarsi al regolamento edilizio del Comune in cui è collocato lo stabile.

Un'ulteriore richiesta deve essere avanzata al condominio per poter eseguire i lavori sul balcone, ossia di chiuderlo con delle vetrate. Bisognerà avere l'approvazione dei lavori che andrà presentata in Comune insieme agli altri documenti. Di solito la realizzazione delle coperture sui balconi viene concessa solo sul lato cortile, se presente, e sono ridotte come estensione. In alcuni comuni sono chiudibili solo quei balconi che sono chiusi da muri almeno su tre lati. Le norme da seguire per la realizzazione della veranda sono molto rigide e quasi sempre è richiesto che i serramenti siano trasparenti e completamente apribili.

La copertura sul balcone non è da concepire come una struttura provvisoria, perché ha lo scopo di durare nel tempo, configurandosi come nuovo locale autonomamente fruibile e destinato ad ingrandire l'appartamento. Per la costruzione della struttura non può essere utilizzata la muratura, i materiali possibili sono l'alluminio; il pvc, tra le soluzioni migliori per ciò che riguarda la durata nel tempo e la resistenza agli agenti atmosferici; e in ultimo il legno debitamente trattato. Di grande impatto estetico può essere un sistema di vetrate pieghevoli, ideale per le verande sui balconi, perché offre una soluzione flessibile ed è idoneo per contrastare gli agenti atmosferici, con possibilità di chiusura totale o parziale.

Lo spazio chiuso che si ottiene sul balcone può essere prezioso, sia per conservare elementi contenitore come armadi, come un secondo ripostiglio. Vantaggioso può essere creare un angolo lavanderia, facendo arrivare gli attacchi si può collocare una lavatrice e un lavatoio, comodo anche per stendere con facilità. Tale escamotage consente di non rubare spazio all'interno del bagno ed è fondamentale per distinguere le funzioni di stretta igiene da quella di lavanderia.

 

2 agosto 2016 - Posted by Admin

Tapparelle per piscine

 

Tapparelle per piscine a Milano: 339.3817537Installare delle tapparelle per piscine non è cosa facile, che si tratti della piscina della tua villa o di una struttura alberghiera, rivolgiti sempre e comunque ad un professionista.

La tapparella immersa si adegua a tutte le piscine nuove e alla maggior parte delle piscine preesistenti: si avvolge e viene ricollocata in una fossa nascosta alla fine della piscina, così da non arrecare ingombro. Il sistema di avvolgimento automatico della tapparella a motore tubolare è inserito in una fossa asciutta o sommersa.  La struttura della fossa è affidabile perché costruita in acciaio inox. La parete che divide la fossa dalla piscina è realizzata in acciaio inox e PVC, e il tutto può essere coperto all'esterno da un rivestimento in legno.

Il possibile design veriegato delle lame di questa tapparella garantisce in ogni caso tenuta e pulizia nel tempo e impedisce l'accumulo di sporcizia tra le lastre. Tappi di otturazione saldati con ultrasuoni mantengono stagne ognuna delle lastre per una durata ottimale della copertura.

Le tapparelle vengono costruite su misura, visto che ogni piscina, nuova o da ristrutturare, presenta delle particolari caratteristiche, dunque sono perfette per la gran parte delle configurazioni: piscine con scala romana o a forma libera. Per l'installazione della tapparella per piscine è bene affidarsi a dei tecnici esperti e abilitati come il nostro team di esperti: contattaci con fiducia.

Tutte le coperture devono sono conformi alla norma NF P90-308. I materiali che costituiscono questa tapparella sono resistenti all'usura e all'ambiente esterno. I tappi sono saldati con gli ultrasuoni per una tenuta stagna perfetta.

 

26 luglio 2016 - Posted by Admin

Scale per interni

 

Scale per interni a Milano: 339.3817537Vivi in un contesto abitativo piccolo che potrebbe essere ampliato, magari in altezza? A tal proposito potresti adottare una scala per interni per accedere al secondo piano o ad una zona soppalcata senza troppa fatica. Far installare una scala per interni a casa può rivelarsi una gran comodità, a patto che si rispettino le normative vigenti. Inoltre vanno valutati aspetti come quello strutturale, di sicurezza ed estetico. Dunque si deve chiedere il parere dei professionisti del settore e assicurarsi che siano esperti nel loro lavoro. Le scale per interni che sicuramente fanno al caso tuo sono resistenti, funzionali e gradevoli, perfettamente armonizzate con l'abitazione.

Bisogna aggiornarsi sui Regolamenti Edilizi Comunali, in quanto essi possono variare da comune a comune. Magari in molti comuni la larghezza minima per una scala interna è di 80 cm, in altri invece non è possibile l'inserimento in appartamento di scale a chiocciola. Dopo l'analisi dei requisiti di legge si deve stimare quali siano gli spazi utilizzabili e soprattutto l'altezza che si deve raggiungere. In un secondo momento, in base al dislivello che si deve coprire con la scala e all'altezza dell'alzata, si può dedurre il numero di gradini dunque lo spazio orizzontale che occuperà la scala. Dopo aver stabilito il numero e la grandezza dei gradini si opta, in base allo spazio presente all'interno dell'appartamento, il modello e lo stile con cui realizzare la scala, essa può essere dotata da una o più rampe, essere a L o a chiocciola.

Non irrilevanti risultano essere i particolari dell'arredamento, come ad esempio gli accessori. Infatti la struttura della scala per interni può essere valorizzata con semplici ma efficaci accessori: delle luci da inserire nei gradini, ad esempio dei faretti per conferirle calore o adagiare delle piante per renderla accogliente. Secondo le norme vigenti la scala dovrà essere provvista di corrimani e ringhiera, che segue l'andamento della scala.

Se desideri installare una scala per interni nella tua casa puoi rivolgerti a noi: è un lavoro che richiede esperienza e professionalità in materia. Immagina e progetta la tua scala combinando elementi ed accessori per un risultato originale.

 

19 luglio 2016 - Posted by Admin

Isolare le pareti con la lana vetro

 

Isolante lana vetro Milano: 339.3817537Hai esigenza e necessità di isolare le pareti interne del tuo appartamento? Ancora oggi è molto utilizzata nell'ambito degli impianti civili la lana vetro: è costituita da fibre regolari e si consegue tramite la filatura del vetro.

La lana vetro presenta le seguenti peculiarità: la leggerezza, per cui risulta semplice la sua messa in opera; l'elasticità; le notevoli capacità di isolamento termico ed acustico; è inoltre caratterizzata dall'assenza di formazione di muffe e non dà luogo a corrosione che possano danneggiare i metalli degli impianti, quando è impiegata come isolante termico. Le fibre di lana vetro, sotto forma di pannelli o rotoli, tenuti insiemi da resine termoindurenti, possono essere usate per l'isolamento termico ed acustico degli edifici, spesso con interventi eseguiti dall'esterno dello stesso edificio, senza contare che questi pannelli sono ricoperti di carta bitumata sono un'efficace barriera al vapore e all'umidità.

Ricoperti con i tipici materiali per l'edilizia, i pannelli di lana vetro possono essere adoperati anche come contro pareti, la lana vetro può essere impiegata sia per l'isolamento di coperture piane che inclinate, oltre all'isolamento acustico di pavimenti e solai e l'isolamento di pareti o setti realizzati in cartongesso, che possono essere percorsi anche da tubazioni idriche e o impiantistiche. L'isolamento termico prodotto dalla lana vetro, per le tubazioni impiantistiche, limita le dispersioni di calore nel caso di trasporto di acqua calda ed elude la composizione di condensa nel caso di trasporto acqua fredda. Gli interventi con la lana vetro hanno lo scopo di ridurre i consumi energetici degli edifici, attribuendo all'edificio specifiche caratteristiche di isolamento termico.

Per realizzare un eccellente isolamento termico e acustico con la lana vetro rivolgiti con fiducia alla nostra ditta.

 

12 luglio 2016 - Posted by Admin

Piattaforma elevatrice per portatori di handicap

 

Piattaforma elevatrice a Milano: 339.3817537La piattaforma elevatrice risulta essere un indispensabile sostegno per superare molte le barriere architettoniche all'interno di un'abitazione, specie per le persone portatrici di handicap, disabili e con ridotte capacità motorie. Le piattaforme elevatrici sono sostanzialmente simili agli ascensori, ma in parte se ne differenziano.

Tali piattaforme sono classificate in vari gruppi: alcuni modelli vengono utilizzati solo per oltrepassare insignificanti dislivelli, per esempio arrivare al ballatoio di un piano rialzato, mentre altri sono provvisti di una cabina chiusa tipo a quella di un ascensore, però di altezza ridotta, inoltre possono superare dislivelli solo fino a 4 metri. Secondo determinate normative le piattaforme si differenziano dagli ascensori in quanto presentano un'inferiore velocità di movimento e restano in funzione solo se il tasto di movimento è costantemente premuto.

C'è da sottolineare che montare una piattaforma elevatrice e gestirne la manutenzione è meno costoso rispetto ad un ascensore. Le dimensioni minime che devono presentare le piattaforme elevatrici sono sottoscritte nel DM 236 del 14/06/1989 e sono pari a 800 x 12000 mm. Poi per quanto riguarda la dimensione minima della porta, essa non viene specificata nel decreto, ma si stima valida quella per l'ascensore nella stessa norma, che è di 750 mm. Le piattaforme sollevandosi devono poter trasportare almeno 120 kg.

Sul mercato, sempre in continuo aggiornamento, esistono già sono diversi modelli di piattaforme elevatrici. Ad esempio ne è stata ideata una tipologia per muoversi tra i vari piani di un'abitazione, in modo comodo e silenzioso. Essa è provvista di una cabina di altezza minima (1,20 m), ciò fa sì che sia idonea anche per locali che hanno altezze minime come le mansarde; può essere installata a parete portante, impiegando sostegni di fissaggio a muro.

La robustezza della piattaforma elevatrice è tale da renderla perfetta, se necessario, per l'esterno della vostra abitazione. Il montaggio della piattaforma elevatrice avviene in tempi celeri, ciò è merito della sua struttura ideata in forma modulare. essa consta di due guide di movimento inserite in una costruzione autoportante in alluminio, da un pianale in acciaio con superficie antiscivolo circoscritta da pannelli di sicurezza in acciaio e da una porta d'ingresso a chiusura automatizzata. presenta anche un cancelletto nella balaustra nel momento in cui si arriva ai piani superiori.

 

5 luglio 2016 - Posted by Admin

I fori di ventilazione

 

Fori di ventilazione a Milano: 339.3817537La cucina essendo l'ambiente più vissuto della casa, quello dove per eccellenza si diffondono la maggior parte di fumi e odori, deve possedere i fori di ventilazione.
A tal proposito la legge impone, nel rispetto della norma UNI-CIG 7129 del 2008, per vivere la cucina in tutta sicurezza la creazione dei fori di ventilazione. Una cucina è bella se è anche funzionale, dunque non solo utilizzarla per cucinare durante la quotidianità ma anche per soggiornare, intrattenersi, rilassarsi stando in compagnia degli amici e della famiglia.

Sempre di più sono in voga nelle case degli italiani gli spazi aperti che coniugano la funzionalità della cucina a quella del soggiorno, ambienti congiunti spazialmente in una sola area caratterizzata da cucine a isola o penisola, un tavolo ampio, divani, parete attrezzata con la tv e accessori vari. Vivendo per lo più la zona giorno, va da se che quest'ultima necessita di un ricambio d'aria costante garantito da fori di ventilazione oltre che di areazione. Per ventilazione s'intende l'immissione di aria necessaria alla combustione, mentre per aerazione, il ricambio dell'aria utile a espellere i fumi di combustione e l'aria consumata. È necessario poi provvedere a realizzare aperture su pareti perimetrali che permettano la comunicazione dell'ambiente interno con l'esterno e assicurino al locale di essere aerato con serramenti, condotti di aerazione diretta e indiretta.

Le aperture di ventilazione e di aerazione possono essere realizzate nella muratura o sugli infissi, ma bisogna pensare con attenzione al loro collocamento per tenere a bada anche il senso estetico. La quantità d'aria che è consumata dalla combustione dei gas deve essere necessariamente compensata da un'altrettanta dose, sia per non consentire alla cappa della cucina di produrre una depressione che ostacoli la completa espulsione dei fumi, sia per ridurre la fuoriuscita degli odori che stagnano nelle camere limitrofe. A tal proposito, oltre agli infissi già presenti, si ricorre almeno ad altre due aperture rivolte verso l'ambiente esterno: una dedita all'aerazione, presente vicina al soffitto, con il bordo inferiore a un'altezza non minore di 180 cm dal pavimento; un'altra è destinata alla ventilazione, ubicata nelle vicinanze del pavimento con il filo inferiore a un'altezza non superiore ai 30 cm. Tali aperture devono essere salvaguardate sia internamente sia esternamente da griglie e reti metalliche.

 

28 giugno 2016 - Posted by Admin

Schermature per finestre sul tetto

 

Tapparelle sul tetto a Milano: 339.3817537Le finestre devono essere provviste di appropriate schermature per filtrare la luce, serbare la temperatura interna più idonea e assicurare un'adeguata intimità agli utenti di un'abitazione. A tal proposito si utilizzano schermature esterne come tapparelle, persiane, scuri ed ante che svolgono una funzione di protezione di vario genere. Questo è riferito non solo per le finestre standard, ma anche per quelle da tetto e mansarde. Anzi in questo specifico caso l'azione di protezione è ancora più apprezzabile e rilevante perché i tetti sono particolarmente esposti all'azione dei raggi del sole e degli agenti atmosferici.

Tapparelle per finestre da tetto

Sono disponibili sul mercato degli infissi diversi tipi di schermature per finestre a seconda delle esigenze dell'abitazione e del cliente. Per ogni necessità esiste un apposito infisso, già la sua etimologia ne spiega la funzione. Ad esempio la parola tapparella proviene proprio dal concetto di tappare, cioè chiudere accuratamente, In molte regioni italiane però la parola tapparella è sostituita dai sinonimi serranda o avvolgibile. Varie aziende presenti sul territorio italiano, nella produzione di infissi per mansarda, producono tapparelle applicabili sui modelli di finestra per tetto, che garantiscono il massimo confort ambientale e privacy. Esse permettono di avere l'oscuramento assoluto anche di giorno e salvaguardano da rumori da impatto, come quelli causati dall'azione di pioggia e grandine. Garantiscono un notevole comfort ambientale, perché in grado di schermare nel modo corretto dall'incidenza dei raggi solari nella stagione più calda e di isolare termicamente gli ambienti nei gelidi inverni. Per l'installazione di tapparelle per mansarde e tetti puoi rivolgerti alla nostra azienda, i nostri specialisti competenti sapranno intervenire opportunatamente e in tempi brevi.

 

21 giugno 2016 - Posted by Admin

Librerie su misura

 

Libreria su misura a Milano: 339.3817537Le librerie su misura possono rivelarsi una vera e propria risorsa per sfruttare al meglio lo spazio in casa, specie con le nuove esigenze degli utenti con appartamenti sempre più mini ma accessoriati. Esse rappresentano soluzioni salvaspazio, arricchiscono e vestono pareti spoglie di disimpegni e corridoi, meglio ancora negli ambienti open space fungono da divisori spaziali. Nelle librerie con i loro sistemi di scaffalature e ripiani movibili sono elementi d'arredo che si adattano perfettamente a una progettazione su misura. Progettare una libreria su misura può essere l'occasione per rivestire le pareti di un'abitazione in modo personale e con un duplice ruolo: le librerie su misura offrono una dimensione decorativa agli ambienti, riuscendo a rendere funzionali anche degli spazi inutilizzati. A tal proposito si menzionano zone di transito, come corridoi e disimpegni, volumi abitativi ricavabili da incavi a muro.

Zona disimpegno adattata a librerie su misura

La libreria multiuso, moderna, ideata magari non solo per riporre libri preziosi ma anche oggetti, puù presentare persino delle ante. La libreria su misura, ubicata nella zona del disimpegno o nel corridoio, si trasforma in innovazione pura: i ripiani assumono una doppia profondità. I ripiani frontali incassati su misura da parete a parete, si armonizzano con il resto dell'ambiente.

Librerie su misura interparete

Esistono infinite possibilità e varianti per inserire nel proprio appartamento una bellissima libreria su misura. Ad esempio la libreria interparete o in mezzo a delle colonne, un'idea potrebbe essere quella dell'ingresso che volge direttamente sul living dell'appartamento. Alcune colonne di ripiani, singole o doppie, lasciano trasparire la luce tra gli spazi e assumono ruoli diversi in base a come vengono posizionate e orientate. Avendo accesso all'abitazione, una libreria a doppia colonna fa da interparete bifacciale per filtrare la vista sul salotto, attribuendo eleganza all'ingresso della casa. Se hai in mente di arricchire e personalizzare la tua casa mediante preziosi e unici componenti d'arredo, puoi contattare la nostra azienda, un nostro team di esperti qualificati sarà a tua completa disposizione per soddisfare le tue richieste.

 

14 giugno 2016 - Posted by Admin

Radiatore elettrico in vetro

 

Radiatore elettrico in vetro a Milano: 339.3817537Tra gli innumerevoli metodi di riscaldamento proposti nel settore, un'alternativa efficace, ecologica e funzionale nel rispetto dell'ambiente è il radiatore elettrico in vetro. Oltre ad essere ottimale in quanto i consumi sono molto bassi, arreda l'appartamento con un ingombro impercettibile. In realtà però dietro la scelta del tipo di impianto o di radiatore da installare all'interno della propria casa, è bene riflettere su degli elementi che mutano in base alle particolarità dell'ambiente da riscaldare. I punti focali da considerare sono indubbiamente la superficie della stanza, il suo grado di isolamento termico, la destinazione d'uso e la collocazione geografica, da cui poi è possibile desumere il valore della temperatura esterna nella stagione più fredda.

La peculiarità più importante dei radiatori in vetro è che congiungono in un solo elemento la tecnologia del materiale, il vetro, con l'impianto di riscaldamento e il design che può essere anche molto ricercato, con diversi colori, immagini e opere d'arte raffigurate sul vetro. Il radiatore in vetro diffonde calore mediante l'irraggiamento, esso è costituito da un elemento riscaldante in Fibra di Carbonio, dunque un conduttore che trasmette il calore ad una piastra radiante in vetro temprato. Il pannello radiante in vetro viene saldato ad una struttura in acciaio. Il radiatore in vetro diffondendo il calore nell'ambiente per irraggiamento così come fa il sole, con questo sistema il riscaldamento è multi-direzionale e funziona mediante i raggi infrarossi che riscaldano principalmente gli oggetti e le superfici opache. In questo modo si ha una distribuzione omogenea del calore. Il sistema a irraggiamento dona calore lasciando aria salutare.

Il radiatore in vetro, proprio per la sua struttura e per i materiali di cui è costituito, può essere ubicato in qualsiasi ambiente, anche nelle stanze da bagno, e i modelli sono tutti dotati di un termostato di sicurezza. Questi radiatori elettrici sono costituiti da due lastre di 6 mm di vetro trasparente, termicamente trattate e stratificate al fine di garantire una totale sicurezza e protezione. Con tale impianto si ottengono risultati eccelsi senza produrre alcun rumore o odore. Optare per un tipo di riscaldamento in vetro è molto conveniente, questo perché è ecologico e il suo impiego consente di poter aderire al risparmio energetico, inoltre le sue caratteristiche di trasparenza e compattezza che ne distinguono in design gli permetti di abbinarsi a qualsiasi tipo di arredamento. E' facile da pulire perché appunto costituito da superfici piane. Per installare un innovativo radiatore in vetro puoi contattare con fiducia la nostra azienda, se dovesse essere necessario provvederemo a fornirti anche l'intervento di un termoidraulico specializzato fornito dai nostri partner di idraulico-milano-24ore.com.

 

7 giugno 2016 - Posted by Admin

Bocche di lupo

 

Bocche di lupo a Milano: 339.3817537Le bocche di lupo sono necessarie per garantire la salubrità di locali interrati e seminterrati in genere, assicurandone areazione ed illuminazione. Anche cantine e locali interrati e seminterrati, per quanto non figurino tra gli ambienti abitabili necessitano di espedienti per migliorarne la fruizione. Un modo per rendere vivibili questi locali è con l'utilizzo della bocca di lupo. Le bocche di lupo sono dei manufatti per favorire l'areazione e l'illuminazione di locali seminterrati e interrati. Essi sono disponibili in molteplici forme: dalla forma scatolare, se realizzati in calcestruzzo, o nella forma di parallelepipedo a lato inclinato, se realizzati in vetroresina o polipropilene rinforzato. Per quanto concerne la parte strettamente esterna, essa può essere in materiali differenti, ad esempio in vetrocemento, che consentono esclusivamente illuminazione, oppure se i locali esigono anche di areazione, a quel punto è preferibile montare una griglia metallica. Nel caso si propendesse per quest'ultima opzione,in fase di messa in opera, si dovrà pensare anche all'eliminazione delle acque piovane.

Per poter realizzare le bocche di lupo bisogna valutarne la possibile progettazione in anticipo, cosa auspicabile, ma talvolta urge crearli anche per risanare locali interrati, che, pur presentando aperture, hanno bisogno di un incremento delle caratteristiche di areazione. Solitamente, le bocche di lupo si impiegano negli interventi di nuova costruzione in quanto, creare delle bocche di lupo su edifici già esistenti, causerebbe effetti positivi, ma non a lungo termine. Nel caso in cui ci trovassimo innanza ad edifici datati, è preferibile procedere con l'inserimento l'uso degli scannafossi, decisamente più idonei, dal momento che la loro realizzazione presume interventi meno invasive per la struttura dello stabile esistente. Ma per quanto concerne le bocche di lupo la loro peculiare forma sagomata migliora al massimo l'areazione e l'illuminazione dei locali sottostanti, mentre i rinforzi presenti nella struttura, permettono un ulteriore resistenza ai carichi di portata.

Il sistema della bocca di lupo è dato da un corpo che rappresenta la bocca di lupo vera e propria, una sorta di recipiente prefabbricato, con un lato inclinato, costruito in molteplici materiali. Poi alla base troviamo un foro per il drenaggio delle acque piovane, cui innestare il sifone per l'espulsione dell'acqua. Infine, la griglia separatrice collocata a protezione con l'esterno e che, in base alla tipologia, si presenterà calpestabile e/o carrabile. Per l'installazione delle bocche di lupo potete contattare la nostra azienda, i nostri professionisti dall'esperienza pluridecennale potranno intervenire ed eseguire il lavoro lasciandovi pienamente soddisfatti.

 

31 maggio 2016 - Posted by Admin

Cassonetti a scomparsa

Cassonetti a scomparsa a Milano: 339.3817537I cassonetti per avvolgibili a scomparsa per le vostre tapparelle risultano essere una soluzione perfetta dal risultato funzionale ed estetico. I cassonetti per avvolgibili a scomparsa sono prefabbricati, ideati per risolvere problemi che prima richiedevano tempi infiniti. I vecchi cassonetti prima si costruivano in modo artigianale creando uno spazio nella muratura, per ospitare i meccanismi degli avvolgibili, cioè lasciando un vuoto nella continuità muraria, da chiudere in seguito. Questi cassonetti però presentavano dei problemi come: dispersione termica e di trasmissione del rumore esterno, quindi intaccavano la qualità della vivibilità delle abitazioni. Oggi con i moderni cassonetti per avvolgibili a scomparsa, prefabbricati, per il fabbro è più semplice eseguire l'operazione di montaggio, ma soprattutto si superano i problemi di scarso isolamento termico e di isolamento acustico connesso.

Sistema cassonetto con zanzariera integrata

Oltre ai classici cassonetti per avvolgibili a scomparsa, esistono anche quelli corredati di un sistema di zanzariera integrata che scompare completamente nel cassonetto. I due elementi (tapparella e zanzariera) hanno ciascuno la propria indipendenza nei movimenti, questo mediante accessori progettati ad hoc ed alla guida fornita di doppia gola di scorrimento.

Cassonetti termoisolanti

Esistono sul mercato anche i cassonetti termoisolanti per avvolgibili a scomparsa: realizzato in schiuma di polistirene autoestinguente ad alta densità, è provvisto di armatura in acciaio zincato, parte superiore con incavi a coda di rondine e facciate con rivestimento porta intonaco e bordi inferiori dotati di profili in acciaio rinforzato per facilitare l'adesione di intonaco o piastrelle o altro tipo di rivestimento. Il prodotto è disponibile in varie tipologie. Ci sono inoltre componenti particolari per muri con veletta di rivestimento esterno, e la possibilità di scegliere diversi sistemi di chiusura con i cielini che possono essere forniti a scorrere (in MDF o truciolare) oppure a tampone (in fibra di legno con o senza coibentazione) oppure ad incastro in PVC.

 

24 maggio 2016 - Posted by Admin

Installare i doppi vetri

Doppi vetri a Milano: 339.3817537Ormai ci sono svariati modi per riuscire ad isolare la propria abitazione sia per quanto riguarda l'aspetto termico che acustico, uno dei più immediati è quello dei doppi vetri degli infissi. Questi infissi sono formati da due lastre di vetro singolo distaccate tra loro da uno spazio che può anche essere riempito con un gas nobile. L'importante è però per un risultato esauriente, che i doppi vetri siano inseriti in serramenti di ottima qualità. Non indifferente è che la qualità del materiale con cui questi sono costituiti ha delle ripercussioni sulle prestazioni termiche. Inoltre se doveste attuare l'inserimento dei doppi vetri in un serramento esistente, è bene essere al corrente che, è incluso tra gli interventi agevolabili tramite le detrazioni fiscali per il potenziamento dell'efficienza energetica se si dimostra che tale intervento prevede il raggiungimento dei parametri stabiliti dalla normativa.

In cosa consistono i doppi vetri?

Di solito nello spazio tra i due vetri c'è arida disidrata (o aria secca), utile per evitare la formazione di condensa, ma per avere migliori prestazioni si può usare un gas nobile, come ad esempio l'argon e lo xeno. Poi doppi vetri ancora più resistenti sono quelli detti a bassa emissività, che hanno sulla superficie una pellicola di sottilissimo film metallico che imprigiona il calore e ne evita la dispersione verso l'esterno. I doppi vetri a bassa emissività con gas isolante, invece, uniscono a questa caratteristica, quella dell'intercapedine riempita con uno dei gas nobili. Altra caratteristica importante è che i doppi vetri antisfondamento combinano alle capacità isolanti anche prestazioni riguardanti la sicurezza. I doppi vetri presentano delle caratteristiche che consentono di individuarli. Per fare un esempio la sigla 4/16/4 BE indica che siamo di fronte a un doppio vetro formato da vetri esterno ed interno di 4 mm di spessore ed intercapedine di 16 mm, del tipo basso emissivo. Se invece un vetro presenta la sigla del tipo4+4 o 44, abbiamo innanzi a noi un vetro stratificato, cioè un vetro unico, composto da due lastre incollate tra loro. Optando per i doppi vetri la tipologia con intercapedine riempita con aria secca risponde alla più economica, e dunque offre prestazioni inferiori, ma soddisfacenti livelli di isolamento. Tuttavia spendere un po' di più per i vetri con intercapedine riempita con gas nobili risulta la scelta ottimale nel tempo, perché consente di conseguire in futuro un notevole risparmio energetico. Per tale tipologia di intervento potete contattare la nostra azienda, un tecnico qualificato verrà a casa tua per eseguire l'intervento al meglio.

 

17 maggio 2016 - Posted by Admin

Porte non omologate

 

Porte non omologate a Milano: 339.3817537Nei casi di scarsa illuminazione naturale, o di aerazione di ambienti da ristrutturare, possono essere impiegati i vani delle porte con misure non standard. Se esistono problemi di scarsa illuminazione naturale o aerazione dei vari ambienti in un'abitazione possono essere oltrepassati, prestando attenzione anche nella scelta delle porte. Le porte non omologate alle misure standard contribuiscono ad aumentare la luminosità o l'aerazione di un ambiente, sono ideate per fruire della massima superficie possibile, oltre che in larghezza anche in altezza. Tali porte possono essere alte oltre i due metri o essere costruite a tutta altezza.

Porte a filo ed elementi porte uniformate

Stabilita l'altezza che si vuole sfruttare, in base alle proprie necessità ed in funzione dei vincoli di aerazione ed illuminazione naturale degli ambienti, per quanto concerne la larghezza delle porte essa può essere scelta anche più stretta rispetto a quella standard, ad esempio con dimensione uguali a 70 cm rispetto ai classici 80 cm. In fase di ristrutturazione di un edificio, la tipologia di porte che devono essere installate deve essere definita prima della realizzazione dell'intonaco dei divisori interni. Tale constatazione è necessaria sia per stabilire l'eventuale posa in opera o meno del travetto, sia per definire la larghezza dei vani e poi per rifinire, il filo di muro del vano che sarà occupato dalla porta. È possibile produrre delle porte a filo parete in chiusura che, pur non avendo delle misure standard, perché più alte di quelle di solito in commercio, possono essere costruite con gli stessi elementi delle porte standard. Gli elementi basilari di una porta standard sono costituiti dal montante, che è la struttura di sostegno della porta, dal coprifilo o stipite della porta ed infine dal pannello.

Porta a filo

Le porte a filo possono essere costruite da un falegname anche nel caso di porte con misure superiori a quelle ordinarie. Per le porte che si chiudono a filo parete, bisogna perfezionare il profilo in muratura del vano per la porta con un copri-angolo in metallo, magari in acciaio, che rappresenta il riferimento sia per la realizzazione dell'intonaco sulla parete sia per la realizzazione della porta. Nel caso delle porte che chiudono a filo parete, esse sono dotate di un diverso sistema di imperniatura della porta. In tal caso, la porta infatti non ha i classici perni sulla parte alta dello stipite ed in prossimità del pavimento. Il sistema di chiusura prediletto per porte a tutta altezza di dimensioni importanti è, in genere, un sistema a bilico orizzontale, dato da perni che vengono saldati nel pavimento e nel soffitto; se la porta non è a tutta altezza il perno deve essere fissato nel travetto sopra la porta.

Contattaci quando vuoi per l'installazione di porte non omologate o a filo: 339.3817537.

 

10 maggio 2016 - Posted by Admin

Persiane scorrevoli e a scomparsa

 

Persiane scorrevoli a scomparsa a Milano: 339.3817537Le persiane scorrevoli si rivelano ottimali specie per finestre e portefinestre di grandi dimensioni e dove non esiste lo spazio per aprire il battente. La persiana è indispensabile per tutelare la propria privacy e schermare la propria abitazione dall'eccessiva luce solare. Grazie alla presenza delle lamelle inclinate, che proteggono dai raggi solari, contemporaneamente penetra nell'appartamento un po' di luce e aria. Il modello tradizionale a battente è ancora diffuso non solo nelle ristrutturazioni di case datate, ma anche per le abitazione recenti. In condizioni particolari, di solito legate all'assenza di spazio, sono però state ideate delle modifiche o sono stati eseguiti degli interventi in chiave moderna, infatti sono comparse le persiane a libro o quelle scorrevoli. Se vi sono finestre molto ampie e alle quali si vogliono accostare delle persiane, si presenta il problema dei battenti molto lunghi, che diventano eccessivamente pesanti e rischiano di deformarsi. Poi un battente enorme ingombra molto spazio per la sua apertura, specie nel caso in cui la finestra sia a piano terra e si affacci su un passaggio. Un'altra situazione poco confortevole si verifica quando, in presenza di una terrazza o di un portico che si desidera arredare, non c'è l'apertura sufficiente per l'anta e si è costretti a limitarne lo spazio fruibile. In tali casi è risolutivo ricorrere ad un modello di anta scorrevole.

Modelli di persiane scorrevoli

Il primo modello della persiana scorrevole ha visto l'installazione di due guide orizzontali sulla facciata dell'edificio, in simmetria al limite superiore e inferiore della finestra, per mezzo delle quali si è potuta garantire l'apertura della persiana senza bloccare spazio esterno. In seguito sono comparsi modelli più innovativi che si adeguavano anche ad edifici dall'aspetto meno tradizionale e più moderni. Le guide sono sempre presenti, ma sono mimetizzate, posizionandole all'interno del muro.

Persiane a scomparsa

Un'alternativa non indifferente è offerta dalle persiane a scomparsa, perfette perché non si vedono le guide di scorrimento. Proprio come le porte scorrevoli per interni, sono provviste di un controtelaio, ossia di un elemento da ubicare nello spessore del muro, entro il quale si fa scorrere la persiana quando la si vuole aprire. La persiana sarà visibile solo quando è chiusa, mentre quando sarà aperta si vedrà solo la finestra.

 

3 maggio 2016 - Posted by Admin

Contrastare le correnti d'aria

 

Guarnizioni per isolare infissi a Milano: 339.3817537Isolare gli infissi come porte e finestre è importante per scongiurare fastidiose correnti d'aria. Si rivela necessario contrastarle perché creano sbalzi nella nostra casa a livello termico. I nuovi materiali flessibili sono in vendita a prezzi accessibili e permettono un isolamento ottimale. È ovvio che il guadagno dal punto di vista del comfort e del risparmio energetico per il riscaldamento è immediato, grazie all'assenza di correnti fredde. Per inserire le guarnizioni di cui i tuoi infissi hanno bisogno contattate la nostra ditta al 339.3817537 per un lavoro eseguito alla perfezione. Uno dei più semplici ed efficaci tipi di guarnizione è una striscia di vinile. Il tecnico adopererà un seghetto per tagliare una striscia di alluminio secondo la lunghezza necessaria. In seguito, con la porta chiusa, posizionerà la striscia così che aderisca esattamente contro la soglia della porta. Segnerà i punti esatti per i fori necessari al montaggio delle viti ed adoperare il trapano. Avviterà le viti negli appositi binari. Isolerà la parte inferiore del canale del telaio e quella superiore del canale del telaio esterno. Taglierà la striscia per un'ottava parte della lunghezza di ogni telaio. Aprirà la striscia totalmente e farà entrare un capo nel canale del telaio affinché l'altro capo si allunghi fino al davanzale. Premerà la striscia con forza nell'opportuno spazio. Taglierà una striscia a V da adattare all'ampiezza del binario del telaio e la comprimerà con forza così che la parte superiore della striscia a V sia rivolta verso il basso. Taglierà ed installare delle strisce aggiuntive per isolare le restanti parti dei telai. Unirà una striscia alla parte superiore dell'intelaiatura per il telaio superiore ed una all'estremità del telaio inferiore per una chiusura veramente ermetica.

Seguendo la medesima procedura è possibile isolare la porta di accesso ad un attico o qualunque altra entrata che lo richieda.

 

26 aprile 2016 - Posted by Admin

Tapparelle per mansarda

 

Tapparelle per mansarde a Milano: 339.3817537Le finestre della mansarda devono essere provviste di schermature come le tapparelle al fine di filtrare la luce, mantenere la temperatura interna più adeguata e garantire la privacy agli occupanti di un'abitazione. Le finestre devono essere munite di appropriate schermature. Di solito si utilizzano schermature come tapparelle, persiane (anche avvolgibili ad energia solare), scure e ad ante che svolgono una funzione di protezione di vario genere. Questo vale non solo per le finestre standard, ma soprattutto per quelle da tetto. Anzi in tal caso la funzione di protezione è ancora più importante perché i tetti sono particolarmente esposti all'azione dei raggi del sole e degli agenti atmosferici in genere.

Esistono, come abbiamo visto, diversi tipi di schermature per finestre, ma a volte anche la stessa tipologia cambia il nome a seconda della regione e della tradizione locale. In molte regioni italiane però la parola tapparella è sostituita dai sinonimi serranda o avvolgibile. Queste permettono di ottenere l'oscuramento totale anche di giorno e proteggono da rumori da impatto, come quelli provocati dall'azione di pioggia e grandine. Garantiscono un opportuno comfort ambientale, perché in grado di schermare adeguatamente dall'incidenza dei raggi solari in estate e di isolare termicamente gli ambienti in inverno. Ci sono varie tipologie di tapparelle, ecco una delle più conosciute e semplice da installare: basta aprire la finestra ruotandola di 180 gradi, che la tapparella si chiude con un click. Richiudendo la finestra, la tapparella si abbassa, oscurando l'ambiente. Per quanto riguarda la tapparella con l'arganello, in tal caso la tapparella può essere messa in funzione con semplicità e quindi aperta o chiusa, mediante l'azionamento di un arganello. Anche questo modello è applicabile su finestre a portata di mano.

È essenziale dotare le finestre della tua casa di ottime tapparelle, i sistemi oscuranti per un'abitazione non sono una componente trascurabile. Contattaci con fiducia per l'installazione di tapparelle per mansarde di ogni tipo, il nostro team di professionisti è al tuo servizio 24 ore su 24.

19 aprile 2016 - Posted by Admin

Maniglioni antipanico

 

Maniglioni antipanico a Milano: 339.3817537Al giorno d'oggi non è possibile avviare un'attività commerciale destinata al pubblico, piuttosto che un ente o struttura, senza inserire le idonee misure di sicurezza che tutelino il personale o pubblico e clienti che frequentano un determinato ambiente o edificio. Le porte che svolgono la funzione di uscite d'emergenza o tagliafuoco sono imprescindibili e obbligatorie per legge. Un elemento essenziale, parte integrante di queste porte, consiste nei maniglioni antipanico. Si tratta di dispositivi per la sicurezza in caso di incendio o altre emergenza, componenti delle porte disposte lungo le vie di uscita di sicurezza nelle attività soggette al controllo dei Vigili dei Fuoco e al rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI). Generalmente sono porte che si trovano nelle università, uffici pubblici, centri commerciali, ipermercati e in genere in quelle attività che sono aperte al pubblico e che vedono spesso la presenza di un cospicuo numero di persone.

Per comprendere in quali casi specifici c'è bisogno di installare i maniglioni antipanico, dobbiamo fare riferimento al DM 3 novembre 2004: Disposizioni relative all'installazione ed alla manutenzione dei dispositivi per l'apertura delle porte installate lungo le vie di esodo, relativamente alla sicurezza in caso d'incendio. Importante è non dimenticare che sui maniglioni è obbligatorio apporre la marcatura CE, stabilito dal Decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, i maniglioni devono essere conformi alla norma UNI EN 1125. Tale norma appunto determina una classificazione che, mediante la codifica di ogni elemento, assegna ad esso delle peculiari funzionali e indiscutibili indicazioni dimensionali: categoria d'uso, durata, peso della porta, resistenza al fuoco, sicurezza delle persone, resistenza alla corrosione, sicurezza dei beni, sporgenza e tipo di barra.

Essenziale per salvaguardare la sicurezza delle persone è che siano minuziosamente attuate altre accortezze progettuali, per quanto concerne il rapporto tra l'utente e l'elemento funzionale complessivo porta/maniglione. Principalmente la pressione da esercitare nella parte centrale della barra per effettuare l'apertura della porta; la forza esercitata deve aggirarsi intorno gli 80 N per permetterne un uso semplice e sicuro anche ad una persona diversamente abile, o che presenta ridotte capacità motorie o ad un infante. A tal proposito data la medesima ragione, l'altezza di installazione deve essere corrispettiva a quanto previsto dal Decreto 236/1989, e cioè compresa entro i 90 cm di altezza dal pavimento. Per eludere urti accidentali la sporgenza laterale libera della barra del maniglione non deve essere superiore ai 15 cm, mentre la sua distanza dalla superficie piana dell'anta non deve essere inferiore ai 25 mm per evitare di comprimere le dita in fase di spinta per l'apertura e farsi del male.

Se hai bisogno di riparare i maniglioni antipanico o di installarne di nuovi contatta la nostra ditta e in poco tempo avrai a tua disposizione degli esperti che provvederanno ad eseguire un interventio meticoloso e a prezzi ragionevoli.

 

12 aprile 2016 - Posted by Admin

Tende oscuranti

 

Tende oscuranti a Milano: 339.3817537Uno degli elementi importanti per la tua casa è dato senz'altro da un buon sistema oscurante. È essenziale schermare il proprio appartamento dalla luce al meglio, si può optare per delle tende oscuranti alle finestre. Sicuramente la luce del sole è fondamentale per il nostro benessere, ma quando la luce e il calore dell'irraggiamento sono costanti, possono dare luogo a disagi. La problematica è percepita nel corso della bella stagione, in alcuni ambienti, specie al sorgere del sole. A tal proposito c'è bisogno di una soluzione, che può essere l'installazione di tende oscuranti alle finestre sia nelle abitazioni private che negli uffici pubblici.

Esistono molti tipi di tende oscuranti, ad esempio le tende oscuranti a rullo che soddisfano qualsiasi necessità di oscuramento per il vostro appartamento, infatti plurime si presentano le soluzioni tecniche e i tessuti. Non bisogna tralasciare che i sistemi oscuranti devono essere realizzati in conformità di legge con tessuti ignifughi, impiegando strutture in alluminio verniciato e accessori in acciaio inox, così da risultare indistruttibili, se provvisti di certificazione di produzione secondo gli standard europei. Per quanto riguarda il grado di oscurazione, questa è da ricercarsi nella tipologia di tessuto prescelta.

Le aziende di un certo rilievo impiegano per i propri sistemi oscuranti alcuni tessuti ignifughi, caratterizzati dalla peculiare capacità di assorbire i raggi solari. Mentre diverso è il tessuto oscurante totale che impedisce la filtrazione della luce. Inoltre, qualora non vi fossero tapparelle o persiane, si presenta perfetto per finestre da tetto, in centri storici e sale proiezioni. In un sola struttura sono incluse, qualora lo si voglia, sia la tenda oscurante che la zanzariera. Tale sistema molto utile rende possibile aprire la finestra o oscurare la luce e tutelarsi dagli insetti contemporaneamente. Adoperando la cremagliera introdotta nelle guide, si può stabilire a quale altezza fissare la tendina, e dunque prediligere quanta luce ed aria far entrare nell'abitazione.

Infine molto importanti si rivelano anche gli spazi aperti adiacenti all'abitazione come il giardino. Infatti, per beneficiare totalmente degli spazi esterni, proteggendosi dal sole e dalla pioggia, sono state progettate delle tende oscuranti apposite per godersi spazi freschi e ombreggiati all'occorrenza. Le tende oscuranti per pergolati presentano profili guida da montare in orizzontale e di traverse scorrevoli per lo svolgimento e per l'impacchettamento del telo.

 

5 aprile 2016 - Posted by Admin

Isolare i cassonetti delle tapparelle

 

Cassonetti tapparelle a MilanoLa casa presenta, dal punto di vista costruttivo, numerosi elementi ed è necessario che tutti questi elementi operino così da garantire la solidità dell'edificio. Uno degli elementi più importanti è il comfort dell'ambiente come la giusta temperatura e il corretto grado di umidità, dunque che l'edificio sia ideato in modo tale da garantire il risparmio energetico. A tal proposito i cassonetti delle tapparelle, se progettati correttamente, garantiscono un ottimo isolamento sia dal punto di vista termico che acustico, i vantaggi sono da ricercarsi dal punto di vista economico, grazie al risparmio in bolletta sulle spese di riscaldamento o raffrescamento. Per poter assicurare l'isolamento del palazzo nella sua interezza è bene prestare attenzione all'isolamento di tutte le sue componenti: le fondamentai, le mura perimetrali, il tetto, e non ultimi gli infissi esterni con tutti i suoi elementi. Tra questi molta importanza ce l'hanno i cassonetti delle tapparelle, punto focale per quanto concerne la dispersione del calore.

Accade di frequente che quando si decide di ristrutturare si pensa solo alla sostituzione delle finestre, non prestando la dovuta attenzione ai cassonetti; si pensa, sbagliando, di migliorare il comportamento energetico dell'edificio, non considerando invece, un punto di grande dispersione di calore. Spesso il cassonetto è in legno o compensato dello spessore di 1 cm circa, privo di guarnizioni e di barriere isolanti; è ovvio che questo elemento disperda calore, sia perché il materiale e il suo spessore non sono idonei, sia perché la scarsa tenuta all'aria per l'assenza di guarnizioni e sigillature. L'intervento di coibentazione dei cassonetti è, quindi, essenziale per garantire il giusto livello di isolamento e ha generalmente un rapporto costi/benefici notevole.

Pertanto, una delle soluzioni da tenere in considerazione, per scongiurare la dispersione del calore all'interno dei cassonetti delle tapparelle, è la seguente: per ottenere benefici economici e risparmio energetico bisogna puntare sul sistema per la ristrutturazione dei cassonetti per avvolgibili, composto da pannelli isolanti in grado di adattarsi a qualsiasi condizione di montaggio, grazie alla possibilità di tagliare in loco a misura i pannelli, a seconda delle dimensioni richieste. Il pacchetto isolante, a uno o due componenti, è stato realizzato per la ristrutturazione di cassonetti per avvolgibili esistenti e si contraddistingue per l'eccellente flessibilità e la semplicità nella posa in opera. Tra l'isolante e la tapparella completamente avvolta dovrà intercorrere lo spazio di almeno 1 cm. Certificati lo spessore e lo sviluppo che l'isolante deve possedere per sanare i lati del cassonetto, si pratica la misurazione del vano, fissando lunghezza e spessore dei pannelli isolanti. La cosa più importante è che per avviare tali ristrutturazioni non è necessaria alcuna opera muraria. I vantaggi sono molteplici e risiedono, quindi in:

- maggiore comfort abitativo;
- eliminazione correnti d'aria;
- rimozione condensa e formazione di muffe;
- potenziare l'insonorizzazione.

Poi è bene evidenziare che, se l'operazione rientra nelle opere di ristrutturazione o manutenzione straordinaria, il costo del materiale e della manodopera, se il montaggio viene eseguito da un'azienda come la nostra, può essere incluso nella lavorazioni detraibili al 50% o 65%, perché, volta ad un responsabile utilizzo energetico dell'edificio.

 

22 marzo 2016 - Posted by Admin

Gli infissi

 

Infissi a MilanoNon ti senti al sicuro in casa tua? Sicuramente quando sei all'interno della tua abitazione desideri essere tutelato. Gli infissi senz'altro costituiscono una componente essenziale della casa, in alluminio o in legno sicuramente migliorano gli ambienti interni. Un aspetto importante per la scelta dei serramenti esterni riguarda i materiali con cui sono realizzati. Gli infissi puoi trovarli sul mercato dello specifico settore in tanti materiali: legno, metalli e in materie plastiche, come il pvc. Indubbiamente il legno consiste per la gran parte degli utenti un'ottima scelta perché conferisce un notevole rendimento estetico, però trattandosi di un materiale delicato richiede nel tempo una certa cura. E proprio per questo frequentemente è l'alluminio ad essere preferito, perché in relazione risulta più economico, inoltre esso è maggiormente durevole nel tempo e resistente a qualunque tipologia di agente atmosferico.

Tuttavia volendo esiste una soluzione alternativa capace di accontentare sia i fautori del legno che dell'alluminio, infatti si potrebbe optare per infissi realizzati in alluminio all'esterno e rivestiti in legno all'interno. Ciò permette di valorizzare, mediante il calore indiscusso che il legno conferisce all'appartamento, i vari ambienti dell'abitazione al contrario la parte esterna in alluminio protegge dai vari agenti atmosferici e dalle possibili effrazioni in casa da malviventi. Gli infissi in alluminio oltretutto assicurano un notevole isolamento termoacustico anche in totale assenza di manutenzione. In aggiunta, con la vetrata, tali serramenti permettono di raggiungere un isolamento termico fino a 1.03 W/M²K, e un isolamento acustico fino a 37 DB. Oltre alle classiche misure standard per porte e finestre per il vostro appartamento, è possibile trovare nel settore dei serramenti persino infissi più grandi con ante scorrevoli su uno o più binari. Il sistema alzante scorrevole presenta ante che si aprono ruotando un maniglione che le solleva di qualche millimetro, facendo sì che scorrano. Il meccanismo di scorrimento è dato da carrelli prodotti in materiale particolare con cuscinetti a sfera, congiunti al profilo tramite elementi in pvc, che assicurano l'isolamento termico. Per l'installazione degli infissi da te prescelti contatta un tecnico abilitato e qualificato in questa specifica mansione.

 

15 marzo 2016 - Posted by Admin

Il soppalco

 

Soppalco MilanoIl soppalco da sempre ha ovviato problemi dati dall'assenza di spazio nelle abitazioni. Se l'altezza del soffitto lo rende possibile, il soppalco può essere una soluzione per impiegare al massimo lo spazio e creare nuovi ambienti abitabili. Prima di qualunque intervento per la realizzazione di un soppalco nella propria abitazione è fondamentale prendere visione dei regolamenti edilizi comunali e di igiene dell'ASL, che dettano le norme riguardanti l'altezza da rispettare per la parte inferiore e superiore al soppalco, la percentuale di superficie esistente che si può soppalcare e i rapporti aero illuminanti da rispettare. In più, dalla normativa comunale si potrà anche dedurre se e quali titoli autorizzativi sono necessari per costruire la struttura, D.I.A. o Permesso di Costruire. Se tutto dovesse andare per il meglio risulterà possibile annettere altri locali all'appartamento. Oppure la superficie potrà essere impiegata come ripostiglio.

Per poter inserire un soppalco nella propria casa molteplici sono le alternative sia a livello strutturale che economico. Una volta affrontata la spesa del materiale potrete affidarvi ad un fabbro esperto per la sua realizzazione. Una possibile soluzione consiste in un soppalco costruito in legno lamellare, costituito di elementi verticali come pilastri, dove necessitano, ed elementi orizzontali come travi ed arcarecci, doghe in legno, dello spessore minimo di 2 cm, ordinate in due strati, uno inferiore ed uno superiore disposto a sua volta su correnti in legno. Il parapetto è costruito con dei semplici montanti in legno tra i quali sono disposti dei tondini in legno. Il soppalco dunque oltre ad essere leggero e robusto, garantisce una buona coibentazione unitamente ad una buona insonorizzazione, caratteristiche utili per un buon inserimento nelle nostre abitazioni.

I soppalchi possono essere fabbricati in legno e in acciaio, che si adatta ai vari ambienti: casa, ufficio, negozio, magazzino, garage e azienda. Le strutture possono supportare un peso che va da 200 a 500 Kg/mq, inoltre sono molto affidabili in quanto pilastri e travi sono in acciaio. Parapetti e corrimani sono in PVC e il pavimento è in pannelli di legno. La scala è basculante e può essere ruotata per inserire o spostare materiali. La posizione della scala e del parapetto a seconda dello spazio fruibile può essere spostata o meno.

 

8 marzo 2016 - Posted by Admin

Nuovi ambienti in appartamento con la veranda

 

Veranda a MilanoUna veranda può essere impiegata per creare ambienti confortevoli e ben protetti dalle intemperie, fruibili tutto l'anno. La casa dunque inizia ad ampliarsi oltre le mura perimetrali dell'appartamento, con balconi, terrazzi e verande. La creazione di nuovi ambienti coperti, all'esterno dell'appartamento con grandi superfici vetrate, può permettere di creare ulteriori spazi abitativi: un salotto, uno studio o un giardino.

Per quanto concerne le normative vigenti, le verande così concepite sono stimate come una nuova costruzione cooperando ad un aumento della volumetria del fabbricato oggetto dell'intervento e ad un incremento della sua superficie utile. È pertanto essenziale richiedere al Comune di competenza un Permesso di Costruire per la sua realizzazione, attraverso una pratica edilizia, avanzata da un tecnico abilitato, oltre a chiedere il permesso per la sua realizzazione anche al condominio.

Questo ulteriore spazio dell'abitazione, può essere creato impiegando molteplici materiali, legno, pvc, ferro pre verniciato o in alluminio, con strutture che assicurano un elevato isolamento termico e acustico. Sul mercato sono presenti molte novità, lastre di vetro stratificato e temperato, da utilizzare per la copertura o nella zona del parapetto in cui si deve impiegare un prodotto più sicuro che possiede una considerevole capacità di resistenza al peso e agli urti e sono presenti vetrate costruite con pannelli in vetro fono-isolanti e basso-emissivi in cui l'abbattimento acustico è unito ad una diminuzione delle dispersioni termiche che rendono possibile raggiungere un rilevante risparmio energetico.

La tipologia di aperture che è possibile impiegare è molto varia: finestre o porte- finestre, porte scorrevoli e aperture ad anta o anta-ribalta o addirittura ante realizzate a libro con un ridotto ingombro delle ante ripiegate che con un facile scorrimento si collocano tutte per una apertura totale del vano su cui l'ambiente volge, i molteplici modelli saranno dunque scelti in base allo spazio disponibile ed in base a esigenze funzionali o estetiche, magari per ottimizzare un affaccio dell'abitazione o una vista panoramica.

 

1 marzo 2016 - Posted by Admin

Porte scorrevoli

 

Porte scorrevoli a MilanoSenza dubbio le porte scorrevoli risultano essere molto funzionali, possono scomparire all'interno del muro o scorrere esternamente. Se gli spazi all'interno di un appartamento sono ridotti, anche la superficie occupata dall'apertura a battente di una normale porta interna diventa indispensabile. Infatti lo spazio riservato all'apertura di una porta a battente potrebbe essere utilizzato per una migliore collocazione dei mobili, che il più delle volte per assenza di spazio rendono impossibile alla porta stessa un'apertura totale. Il problema è palese specie nel caso di porte con luce oltre i 90 cm.

Le porte a battente, a causa dell'ingombro creato, sono spesso sostituite da quelle scorrevoli a scomparsa e non, oppure con apertura a libro. Non è detto che sia possibile montare un controtelaio per l'alloggiamento di porte scorrevoli a scomparsa, in quanto questo implica la sostituzione di un tratto di parete, dove diventa impossibile inserire gli impianti. Oggi si può ovviare anche a questo inconveniente, tramite un tipo di controtelaio molto particolare che permette di installare vari tipi di porta scorrevole a scomparsa, sia in fatto di materiali, che di dimensioni.

Le porte scorrevoli costituiscono un'ottima soluzione per separare ambienti della zona giorno, per dividere magari la zona pranzo, dalla cucina. Sono molto utili anche nel caso di ripostigli e cabine armadio dove lo spazio è minimo. Inoltre le porte scorrevoli a scomparsa possono essere realizzate a pannelli ciechi, senza aperture vetrate sulle ante o a pannelli aperti, cioè, con lastre di vetro montate sul telaio. Le porte scorrevoli possono essere impiegate in qualunque contesto domestico, sono applicabili sia sulle pareti in cartongesso che su quelle in laterizio. Una flessibilità attuabile mediante gli innovativi sistemi di scorrimento esistenti sul mercato moderno. Tali sistemi consentono, tramite un controtelaio di qualità, di installare una porta scorrevole in un'abitazione a prescindere dai materiali adottati e dalle dimensioni coinvolte. L'evoluzione del controtelaio inoltre consente di utilizzare prodotti diversi in base alle esigenze della propria casa: da modelli che rendono possibile l'inserimento dei cablaggi elettrici, filo muro, curvi fino a modelli che permettono di appendere pensili, mobili e accessori nella parete del controtelaio. Per l'installazione delle porte scorrevoli a casa tua contatta un tecnico qualificato nella specifica mansione.

 

23 febbraio 2016 - Posted by Admin

Infissi tradizionali e infissi isolanti

 

Infissi isolanti a MilanoQuando si è all'interno della propria abitazione ci si vuole sentire tutelati. Gli infissi senz'altro costituiscono una componente essenziale della casa, in alluminio o in legno migliorano certamente gli ambienti interni. Un aspetto importante per la scelta dei serramenti esterni riguarda i materiali con cui sono realizzati. Gli infissi puoi trovarli sul mercato dello specifico settore in tanti materiali: legno, metalli e in materie plastiche, come il pvc. Indubbiamente il legno consiste per la gran parte degli utenti un'ottima scelta perché conferisce un notevole rendimento estetico, però trattandosi di un materiale delicato richiede nel tempo una certa cura. E proprio per questo frequentemente è l'alluminio ad essere preferito, perché in relazione risulta più economico, inoltre esso è maggiormente durevole nel tempo e resistente a qualunque tipologia di agente atmosferico.

Tuttavia volendo esiste una soluzione alternativa capace di accontentare sia i fautori del legno che dell'alluminio, infatti si potrebbe optare per infissi realizzati in alluminio, che si vedrà solo dall'esterno della casa, e rivestiti in legno per la parte visibile all'interno dell'abitazione. Ciò permette di valorizzare, mediante il calore indiscusso che il legno conferisce all'appartamento, i vari ambienti dell'abitazione, al contrario la parte esterna in alluminio protegge dai vari agenti atmosferici e dalle possibili effrazioni in casa da malviventi. Gli infissi in alluminio oltretutto assicurano un notevole isolamento termoacustico anche in totale assenza di manutenzione. In aggiunta, con la doppia vetrata, tali serramenti permettono di raggiungere un isolamento termico fino a 1.03 W/M²K, e un isolamento acustico fino a 37 DB.

Oltre alle classiche misure standard per porte e finestre per il vostro appartamento, è possibile trovare nel settore dei serramenti anche infissi più grandi con ante scorrevoli su uno o più binari. Il sistema alzante scorrevole presenta ante che si aprono ruotando un maniglione che le solleva di qualche millimetro, facendo sì che scorrano. Il meccanismo di scorrimento è dato da carrelli prodotti in materiale particolare con cuscinetti a sfera, congiunti al profilo tramite elementi in pvc, che assicurano l'isolamento termico. Per l'installazione degli infissi di qualsiasi tipologia affidati alla nostra esperienza, da più di quarant'anni al vostro servizio con tecnici e installatori qualificati del settore.

 

16 febbraio 2016 - Posted by Admin

Isolare sottotetti e mansarde

 

Isolamento sottotetti MilanoSpesso nel momento in cui si possiede un sottotetto o una mansarda non di grandi dimensioni ci si pone il problema di come isolare la copertura, visto che succede che l'altezza degli ambienti non permette di realizzare dei sistemi di isolamento dall'interno, in quanto ciò implicherebbe una perdita di volume utile per l'abitazione. Di solito, questi tetti dalla forma a falde sono costruiti con lamiere o con coppi di materiali polimerici, che di per sé non sono isolanti né termicamente né acusticamente, dunque è preferibile agire con soluzioni semplici, che assicurino buoni livelli di comfort e abitabilità all'interno del locale sottotetto. Si tratta di pannelli isolanti, dalla sagoma adattabile alla struttura a coppi che si impiega per i tetti di copertura. I pannelli sono in polistirene espanso sinterizzato stampato e sono stati progettati per assicurare l'isolamento, per offrire ai posatori una soluzione da applicare sotto coppo, molto efficace, senza ponti termici e simultaneamente rapida da installare.

Tale sistema si presenta perfetto per limitare i costi e i tempi di posa, pur riuscendo a garantire un maggiore comfort termico nell'edificio. La soluzione con i pannelli Tetto Coppo risulta essere ad hoc nei casi di ristrutturazione delle coperture, dal momento che oltre all'isolamento offre anche un certo grado di ventilazione sotto coppo, indispensabile in coperture di questo tipo. Impiegando un solo prodotto in sostanza si riducono anche i ponti termici. La forma e le dimensioni del pannello si adeguano ad ogni esigenza; infatti, si può realizzare un unico pannello per tutta la copertura, preordinando le pendenze durante la progettazione. Poi, il design della battentatura sui quattro lati agevola il deflusso dell'acqua se dovessero verificarsi delle infiltrazioni. Le dimensioni cambiano anche nello spessore, la cui scelta si determinerà in base al grado di isolamento termico che si desidera, anche perché si sa che gran parte delle dispersioni termiche in un'abitazione si verifica proprio tramite la copertura. Per l'installazione di tali coperture per mansarde contattateci con fiducia, la nostra ditta con esperienza quarantennale dispone di personale altamente qualificato per questa specifica mansione.

 

9 febbraio 2016 - Posted by Admin

Cos'è il termoarredo e a cosa serve

 

Termoarredo MilanoIl termoarredo è un connubbio perfetto tra utilità ed estetica. Che sia in acciaio o alluminio, ad acqua o elettrico,è in grado di scaldare l'ambiente e adornarlo come se fosse un prezioso un oggetto di design. Basta con gli antiquati termosifoni, l'innovazione introduce nelle nostre case dei radiatori moderni, rivoluzionati sia nella scelta dei materiali prescelti, sia nelle forme e nelle dimensioni. L'alluminio e l'acciaio diventano protagonisti,forme nuove e irregolari rompono la monotonia della tradizionale forma rettangolare dei temosifoni.Sui generis diviene la fusione tra un elemento scaldante e un oggetto d'arredo.Le dimensioni aumentano o diminuiscono in base alla tipologia di funzionamento e alla resa voluta.

Il funzionamento può essere anche misto: i radiatori ad acqua possono essere dotati di una resistenza elettrica e di un termostato con orologio programmatore per l'accensione e lo spegnimento automatico. Per quanto concerne la configurazione il radiatore è costituito da collettori e tubi radianti: i collettori risultano avere andamento orizzontale o verticale e sono dotati di manicotto per l'allacciamento all'impianto di riscaldamento. Solitamente i tubi radianti possiedono una forma tubolare, orizzontale o verticale, al contrario nei radiatori moderni sono presenti anche doghe, griglie o pannelli. I radiatori tradizionali sono saldati a parete, i fissaggi possono essere eseguiti con mensole a tassello, mensole zincate.

Grazie ai termoarredi non ci sarà più il problema anti estetico, infatti essi possono essere saldati a muro, ma anche ubicati a bandiera, cioè in posizione perpendicolare alla parete, fissati a pavimento mediante due piedini o piastre e a parete. Ancora si possono saldare al pavimento e al soffitto. In assoluto uno dei fini essenziali dei radiatori di design consiste nell'arredare un ambiente rendendolo confortevole così come si fà con gli accessori per abbellire l'appartamento.

Dunque optare per un termoarredo offre l'opportunità di montare un sistema che riscaldi l'abitazione in modo ottimale, ma con attenzione all'estetica dell'arredamento. A tal proposito le aziende produttrici di termoarredi suggeriscono oggetti come se fossero pezzi unici, ideati per ottimizzare la produzione di calore e arredare contemporaneamente. Tra i vari modelli in esposizione presso le case produttrici nel settore rintracciamo un radiatore a funzionamento elettrico e ad acqua, la cui superficie può essere rivestita con un immagine ad alta risoluzione e mediante un sistema di lavorazione viene trasmessa l'immagine sulla lamiera in acciaio. Soprattutto il termoarredo viene installato maggiormente in bagno, grazie alla sua doppia funzione, cioè scaldare e sostenere la biancheria.

 

2 febbraio 2016 - Posted by Admin

Barriere di protezione per la casa

 

Barriere anti-intrusione MilanoLe barriere vengono concepite innanzitutto come protezione della propria casa. la protezione data dalle barriere, non è infatti da intendersi solo nel modo più classico del termine, esse vengono in genere impiegate per rendere sicura la propria casa. La tecnologia moderna ha ideato ha ideato un concetto di barriere nuovo, esse sono costituite da materiali molto leggeri, capaci di innescare il suono di un allarme se manomesse. Inoltre queste innovative barriere sono semplici da installare mediante l'uso della tecnologia wireless che non necessita di collegamento ad altri sistemi. In sostanza le barriere wireless impiegano la tecnologia dei raggi infrarossi mediante i quali informano con gli elementi lineari che le compongono, ogni coppia di elementi lineari si può utilizzare sia all'interno degli edifici che al loro esterno per la salvaguardia di porte e finestre. In ogni coppia di barriere ci sono due dispositivi di controllo: il master presente su di un elemento della coppia e lo slave sull'altro elemento. Tali dispositivi presentano i trasmettitori ed i ricevitori di raggi infrarossi che sono collocati negli elementi lineari. Master, slave, trasmettitori e ricevitori sono collocati negli elementi lineari delle barriere che presentano uno spessore di alcuni centimetri. Grazie alle loro limitate dimensioni e alla semplicità circa il loro montaggio, consentono l'impiego delle barriere incondizionatamente, un accorgimento fondamentale è allineare sempre gli elementi frontalmente tra loro.

Segnalazioni di allarme

L'allarme viene emesso dalle barriere wireless antintrusione nel momento in cui la loro violazione interrompe la diffusione dei raggi infrarossi tra ricevitore e trasmettitore. Vediamo che il fascio di raggi infrarossi, che dà vita all'allarme quando viene arrestato, può essere formato da righe equidistanti tra gli elementi delle barriere o da due raggi che si intersecano tra gli angoli della zona da tutelare. Inoltre un sistema a barriere infrarosse può esprimere alla centralina di allarme il proprio stato, inviando messaggi di diagnostica sorprendenti, per fare un esempio può segnalare malfunzionamenti o irregolarità, e inviare messaggi di diagnostica ordinari come l'avviso di batteria quasi esaurita. Le barriere possono essere presentarsi in modo da coprire con i raggi infrarossi solo una parte della zona da salvaguardare.
Per quanto concerne altre peculiarità delle barriere wireless è molto importante quella di poter conformare i tempi di risposta degli allarmi e le modalità di segnalazione di questi ultimi. Se si limita la sensibilità dell'impianto non è più soggetto agli agenti atmosferici di una certa rilevanza, spesso accade con venti e piogge che creano allarmi fasulli. Solitamente le barriere wireless sono realizzate in modo tale che riescono a ricoprire con gli infrarossi una distanza di dieci metri all'interno degli edifici; per l'installazione all'esterno degli edifici le distanze sono dimezzate rispetto alle precedenti. Mentre per i montaggi che non rientrano nel settore civile esistono impianti di barriere wireless, all'altezza di operare anche intono alle centinaia di metri di lontananza.

 

26 gennaio 2016 - Posted by Admin

La funzione importante delle bocche di lupo

 

Bocche di lupo MilanoLe bocche di lupo risultano essere un'ottima soluzione per migliorare la salubrità di locali interrati e seminterrati, garantendone areazione ed illuminazione. Pure cantine e locali interrati e seminterrati, anche se non appaiono tra gli ambienti vivibili ugualmente necessitano di provvedimenti per renderne più salutare la fruizione.In tal senso una valida opzione per rendere sani tali ambienti coincide con la realizzazione della bocca di lupo. Le bocche di lupo corrispondono a delle strutture per assicurare l'areazione e l'illuminazione di locali seminterrati e interrati.

Sono disponibili in molteplici forme: dalla forma scatolare, se realizzati in calcestruzzo, o nella forma di parallelepipedo a lato inclinato, se realizzati in vetroresina o polipropilene rinforzato.Per la parte strettamente esterna, essa può essere in materiali differenti, come il vetrocemento, che rendono possibile l'illuminazione, ma se i locali esigono anche di areazione, a quel punto è preferibile montare una griglia metallica. Nel caso si propendesse per quest'ultima opzione, in fase di messa in opera, si dovrà pensare anche allo svuotamento delle acque meteoriche.

Per l'utilizzo delle bocche di lupo è bene preventivarle nel corso della progettazione, ma talvolta bisogna realizzarli anche per risanare locali interrati, che, pur avendo aperture, richiedono un incremento delle caratteristiche di areazione.In genere, le bocche di lupo si usano negli interventi di nuova costruzione in quanto, creare delle bocche di lupo su edifici già esistenti, causerebbe effetti positivi, ma non a lungo termine. Nel caso in cui ci trovassimo innanza ad edifici datati, è preferibile procedere con l'inserimento l'uso degli scannafossi, decisamente più idonei, dal momento che la loro realizzazione presume interventi meno invasive per la struttura dello stabile esistente. Ma per quanto concerne le bocche di lupo la loro peculiare forma sagomata migliora al massimo l'areazione e l'illuminazione dei locali sottostanti, mentre i rinforzi presenti nella struttura, permettono un ulteriore resistenza ai carichi di portata.

Il sistema della bocca di lupo è dato da un corpo che rappresenta la bocca di lupo vera e propria, un recipiente prefabbricato, con un lato inclinato, costruito in molteplici materiali. Poi alla base troviamo un foro per il drenaggio delle acque piovane, cui innestare il sifone per l'espulsione dell'acqua. Infine, la griglia separatrice collocata a protezione con l'esterno e che, in base alla tipologia, si presenterà calpestabile e/o carrabile. Per l'installazione delle bocche di lupo potete contattare la nostra azienda, fabbri dall'esperienza decennale potranno intervenire ed eseguire il lavoro lasciandovi soddisfatti.

 

19 gennaio 2016 - Posted by Admin

Piattaforma elevatrice per persone diversamente abili

 

Piattaforme elevatrici per disabili MilanoLa piattaforma elevatrice risulta essere un vitale sostegno per superare le barriere architettoniche con cui, purtroppo quotidianamente, devono scontrarsi le persone diversamente abili, specie per coloro che presentano ridotte capacità motorie. Le elevatrici si distinguono in molteplici categorie: alcuni modelli vengono usati solo per oltrepassare dislivelli poco rilevanti, altri invece sono provvisti di una cabina chiusa somigliante a quella di un ascensore, però di altezza ridotta, inoltre possono valicare dislivelli solo fino a 4 metri. Secondo determinate normative le piattaforme si contraddistinguono dagli ascensori altresì per caratterizzate da una inferiore velocità di movimento, pari al massimo a 0,15 m/s, e procedono unicamente se il tasto di movimento è sempre pigiato.

Non di secondaria importanza risulta il fattore economico, in quanto installare un'elevatrice e far eseguire la sua periodica manutenzione è notevolmente meno dispendioso rispetto ad un ascensore. Inoltre un ulteriore norma da tenere in considerazione per quanto riguarda il montaggio dell'impianto è il D.M. 37 del 2008, che regola l'installazione e la messa a norma di tutti gli impianti negli stabili. La dimensione minima della porta, essa non è menzionata nel decreto, ma generalmente si considera valida quella per l'ascensore che è di 750 mm. Le elevatrici sollevandosi devono essere in grado di spostare un peso minimo di 130 kg. Sul mercato del settore è possibile scegliere tra differenti modelli di piattaforme elevatrici, ad esempio ne è stata ideata una tipologia per muoversi tra i vari piani di un'abitazione, in modo comodo e silenzioso. Essa presenta una cabina di altezza minima (1,20 m), ciò fa sì che sia idonea perfino per locali che hanno altezze molto ridotte come le mansarde; può essere montata a parete portante, impiegando sostegni di fissaggio a muro. Evidenziamo una non indifferente cura per i particolari, combinata ad una notevole scelta dei colori. Inoltre la resistenza della piattaforma elevatrice è tale da renderla ideale anche per l'esterno della vostra casa.

Il montaggio della piattaforma elevatrice avviene in tempi rapidi, questo grazie alla sua struttura creata in forma modulare. E' formata da due guide di movimento insnestate in una costruzione autoportante in alluminio, da un pianale in acciaio con superficie antiscivolo circoscritta da pannelli di sicurezza in acciaio e da una porta d'ingresso a chiusura automatizzata. Infine si presenta dotato da un cancelletto da collocare nella balaustra quando si giunge ai piani sovrastanti.

 

12 gennaio 2016 - Posted by Admin

Ampliare l'abitazione con una veranda

 

Ampliare l'abitazione con una veranda a MilanoTalvolta la veranda può essere impiegata per creare ambienti confortevoli e ben protetti dalle intemperie, fruibili tutto l'anno. La casa dunque inizia ad ampliarsi oltre le mura perimetrali dell'appartamento, con balconi, terrazzi e verande. La creazione di nuovi ambienti coperti, all'esterno dell'appartamento con grandi superfici vetrate, può permettere di creare ulteriori spazi abitativi: un salotto, uno studio o un giardino.

Per quanto concerne le normative vigenti, le verande così concepite sono stimate come una nuova costruzione cooperando ad un aumento della volumetria del fabbricato oggetto dell'intervento e ad un incremento della sua superficie utile. È pertanto essenziale richiedere al Comune di competenza un Permesso di Costruire per la sua realizzazione, attraverso una pratica edilizia, avanzata da un tecnico abilitato, oltre a chiedere il permesso per la sua realizzazione anche al condominio.

Questo ulteriore spazio dell'abitazione, può essere creato impiegando molteplici materiali, legno, pvc, ferro pre verniciato o in alluminio, con strutture che garantiscono un alto isolamento termico e acustico. Sul mercato esistono tante novità, lastre di vetro stratificato e temperato, da usare per la copertura o nella zona del parapetto in cui si deve adoperare un prodotto più sicuro che possiede maggiore capacità di resistenza al peso e agli urti e sono presenti vetrate costruite con pannelli in vetro fono-isolanti e basso-emissivi in cui l'abbattimento acustico è unito ad una diminuzione delle dispersioni termiche che rendono possibile raggiungere un rilevante risparmio energetico.

La tipologia di aperture da impiegare è vasta, sono presenti in commercio finestre o porte- finestre, porte scorrevoli e aperture ad anta o anta-ribalta o addirittura ante realizzate a libro con un ridotto ingombro delle ante ripiegate che con un facile scorrimento si collocano tutte per una apertura totale del vano su cui l'ambiente volge, i molteplici modelli saranno dunque scelti in base allo spazio disponibile ed in base a esigenze funzionali o estetiche, magari per ottimizzare un affaccio dell'abitazione o una vista panoramica.

 

Per gli articoli relativi al 2015: fabbro Milano news 2015

 

Per gli articoli relativi al 2014: fabbro Milano news 2014

 

I migliori fabbri di Milano e Provincia

Fabbro in tutti i quartieri di MilanoHai bisogno dell'intervento di un bravo fabbro specializzato per la soluzione rapida di un problema di casa a Milano? A volte per colpa di una serratura bloccata potresti non riuscire ad entrare in casa, anche a causa di una porta blindata difettosa o di un cancello non funzionante. Oppure potresti avere la necessità di sostituire o riparare velocemente un avvolgibile bloccato come una serranda elettrica o altri avvolgibili. Purtroppo sono cose che possono capitare nelle nostre abitazioni anche nei momenti più impensabili, durante la notte o le festività, ad agosto o la domenica. Per fortuna hai trovato noi di FABBRO-MILANO-24ORE.COM che saremo a tua disposizione 24 ore su 24 365 giorni all'anno in tutte le zone di Milano.

 

Un fabbro al tuo servizio in tutti i quartieri di Milano

Fabbro Milano Zona 1FABBRO MILANO ZONA 1:

- Brera
- Centro Storico
- Conca del Naviglio
- Guastalla
- Quartiere Magenta
- Monforte
- Porta Sempione
- Porta Tenaglia
- Porta Ticinese
- Quadrilatero
- Sant'Agostino
- Sant'Ambrogio


Fabbro Milano Zona 2FABBRO MILANO ZONA 2:

- Crescenzago
- Fornasetta
- Gorla
- Greco
- Loreto
- Maggiolina
- Mirabello
- Ponte Seveso
- Porta Nuova
- Precotto
- Quartiere Adriano
- Stazione Centrale
- Turro
- Villaggio dei Giornalisti


Fabbro Milano Zona 3FABBRO MILANO ZONA 3:

- Casoretto
- Cimiano
- Città degli Studi
- Dosso
- Lambrate
- Ortica
- Porta Monforte
- Porta Venezia
- Quartiere Feltre
- Rottole


Fabbro Milano Zona 4FABBRO MILANO ZONA 4:

- Acquabella
- Calvairate
- Castagnedo
- Cavriano
- Corvetto
- Gamboloita
- La Trecca
- Monluè
- Morsenchio
- Nosedo
- Ponte Lambro
- Porta Romana
- Porta Vittoria
- Quartiere Forlanini
- Quartiere Omero
- Rogoredo
- San Luigi
- Santa Giulia
- Taliedo
- Triulzo Superiore


Fabbro Milano Zona 5FABBRO MILANO ZONA 5:

- Case Nuove
- Chiaravalle
- Chiesa Rossa
- Conca Fallata
- Gratosoglio
- Macconago
- Morivione
- Porta Lodovica
- Porta Vigentina
- Quartiere Basmetto
- Quartiere Cantalupa
- Quartiere Le Terazze
- Quartiere Madonna di Fatima
- Quartiere Missaglia
- Quartiere Torretta
- Quintosole
- Ronchetto delle Rane
- San Gottardo
- Selvanesco
- Stadera
- Vaiano Valle
- Vigentino


Fabbro Milano Zona 6FABBRO MILANO ZONA 6:

- Arzaga
- Barona
- Boffalora
- Conchetta
- Creta
- Foppette
- Giambellino
- Lorenteggio
- Moncucco
- Porta Genova
- Porta Ticinese
- Quartiere Cascina Bianca
- Quartiere Lodovico Il Moro
- Quartiere Sant'Ambrogio
- Quartiere Teramo
- Quartiere Villa Magentino
- Ronchetto sul Naviglio
- San Cristoforo
- Villaggio dei Fiori


Fabbro Milano Zona 7FABBRO MILANO ZONA 7:

- Assiano
- Baggio
- Figino
- Fopponino
- Forze Armate
- Frua
- La Maddalena
- Muggiano
- Porta Magenta
- Quartiere De Angeli
- Quartiere degli Olmi
- Quartiere Harar
- Quartiere Valsesia
- Quartiere Vercellese
- Quarto Cagnino
- Quinto Romano
- San Siro


Fabbro Milano Zona 8FABBRO MILANO ZONA 8:

- Boldinasco
- Bullona
- Cagnola
- Cascina Triulza
- Fiera
- Garegnano
- Ghisolfa
- Lampugnano
- Musocco
- Porta Volta
- Portello
- Quartiere Campo dei Fiori
- Quartiere Comina
- Quartiere Gallaratese
- Quartiere San Leonardo
- Quartiere T.8
- Quartiere Varesina
- Quarto Oggiaro
- Roserio
- Trenno
- Vialba
- Villapizzone


Fabbro Milano Zona 9FABBRO MILANO ZONA 9:

- Affori
- Bicocca
- Bovisa
- Bovisasca
- Bruzzano
- Ca' Granda
- Centro Direzionale
- Comasina
- Dergano
- Fulvio Testi
- Isola
- La Fontana
- Montalbino
- Niguarda
- Porta Garibaldi
- Porta Nuova
- Prato Centenaro
- Segnano

I MIGLIORI FABBRI DI MILANO E PROVINCIA 24h/24, CHIAMACI AL 331.2526149

Chiamaci al 331.2526149Chiamaci subito al 331.2526149, mettici alla prova! Siamo pronti a venire incontro a tutte le tue esigenze 24 ore su 24, 365 giorni all'anno: apertura porte, sostituzione serrature, riparazione serratura, apertura serratura, apertura porte bloccate, cambio cilindri, avvolgibili, sbloccaggio serrande, tapparelle, serrande, porte, porte blindate, finestre, serrature, persiane, infissi in ferro e alluminio, cancelli automatici e scorrevoli, casseforti, finestre blindate, porte tagliafuoco, cancelli, ringhiere, scale, inferriate, soppalchi, verande, recinzioni, griglie, strutture metalliche, saldature.

PREZZI IMBATTIBILI E SOLUZIONI PER OGNI TIPO DI ESIGENZA

Fabbro Milano 24 ore su 24I nostri fabbri specializzati ti offriranno la massima qualità del servizio e dei prodotti ai prezzi più vantaggiosi, provare per credere! Quante volte è successo che, proprio durante le domeniche o durante le feste, a causa di qualche piccolo inconveniente, sia servito urgentemente un bravo fabbro disponibile anche negli orari meno consueti, come la notte o il mattino presto?
Tempo fa sarebbe stato indubbiamente un'impresa trovare un fabbro a certi orari del giorno o in certi periodi dell'anno, ma ora, grazie al servizio fabbro-milano-24ore.com ti basta solo comporre il numero 331.2526149 per raggiungere con facilità un fabbro in tutta Milano e Provincia.

I nostri fabbri lavorano con le attrezzature e i ricambi adatti per tutte le migliori marche, per garantire che la sostituzione o la riparazione di lavori in ferro o di ogni esigenza del cliente, venga presto raggiunta con la soluzione più adatta e nel minor tempo possibile.
Non restare più vittima di fastidiosi disagi a causa della mancanza di un bravo professionista, non temere più cancelli arrugginiti o infissi deboli e rovinati dal tempo, scopri come installare un nuovo soppalco o come sostituire una vecchia rampa di scale in ferro battuto non sia più così arduo e dispendioso, grazie alla convenienza di fabbro-milano-24ore.com, la soluzione più adatta ai tuoi bisogni.

La presenza estesa sul territorio viene di pari passo con la professionalità e l'esperienza dei nostri esperti, che offrono una lunga serie di servizi per poter risolvere ogni tipo di esigenze e di problemi: che siano interventi su delle porte, da quelle blindate alle porte antipanico o la semplice sostituzione di una chiave o di una intera serratura, o per riparazioni o sostituzioni di infissi di finestre o balconi, per problemi di lavori in ferro battuto come cancelli automatici e non, l'installazione di nuovi soppalchi o di ripristinarne magari uno usurato dal tempo, o il ripristino di ringhiere e di vecchi lavori in ferro; tutto questo a solo una telefonata di distanza!